Alimentazione nei bambini: ecco perché i nostri figli mangiano male

Se i nostri bambini mangiano male è (anche) colpa delle pubblicità. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

bambina alimentazione

Se i nostri bambini mangiano male, la colpa è (anche) delle pubblicità. A questa conclusione è giunto un nuovo studio condotto dai membri del Dartmouth's Norris Cotton Cancer Center, secondo cui gli spot pubblicitari possono davvero condizionare la dieta e la salute dei nostri bambini. Gli esperti spiegano che le abitudini alimentari dei bambini cominciano a svilupparsi già durante l’età prescolare.

Attualmente sono molti, anche troppi, i bambini che non mangiano frutta e verdura, e che preferiscono invece alimenti ricchi di zuccheri, sale e grassi. Ma a cosa sarà dovuto un fenomeno del genere?

Per cercare di rispondere a questa domanda, gli esperti hanno esaminato un database pubblicitario, ed hanno calcolato quanti spot di cereali trasmessi sui canali tv di cartoni animati vedeva un campione di 624 bambini di età prescolare. Gli esperti hanno anche chiesto ai genitori quali cereali mangiassero i loro bambini, ed esaminando i dati hanno constatato che i giovani partecipanti che venivano bombardati da pubblicità di cereali trasmessi nei loro programmi televisivi avevano maggiori probabilità di mangiare proprio quei determinati cereali.

Ciò conferma il fatto che la pubblicità può davvero condizionare le scelte alimentari dei nostri figli.

Uno dei fattori che contribuisce alle cattive abitudini alimentari dei bambini è la promozione di alimenti nutrizionalmente poveri fatta direttamente ai bambini. I vari marchi aziendali si rivolgono nei loro messaggi pubblicitari direttamente ai bambini perché sanno che loro li chiederanno ai propri genitori.

via | Repubblica

  • shares
  • +1
  • Mail