Dormire troppo in gravidanza aumenta il rischio di complicazioni

Dormire più di nove ore a notte durante la gravidanza può essere associato alla nascita di un bambino senza vita. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Dormire troppo in gravidanza

Le donne che dormono più di nove ore a notte durante la gravidanza corrono un rischio maggiore di mortalità neonatale. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri della Michigan Medicine - University of Michigan, i quali hanno analizzato i sondaggi online che hanno coinvolto un campione di 153 donne che hanno avuto una gravidanza. Lo studio, pubblicato sulla rivista Birth, suggerisce che esiste un'associazione tra lunghi periodi di sonno materno indisturbato e mortalità neonatale, associazione risultata indipendente da altri fattori di rischio.

I ricercatori avvertono tuttavia che sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio tale relazione e cosa possa implicare per le donne incinte.

I nostri risultati si aggiungono alla ricerca che indica che il sonno materno gioca un ruolo nel benessere fetale. Gli studi volti a ridurre la mortalità neonatale dovrebbero considerare il sonno materno poiché questo è un fattore di rischio potenzialmente modificabile. Capire il ruolo del sonno materno può aiutarci a identificare gli interventi che ci metterebbero in una posizione migliore per dare consigli alle donne

spiegano gli autori dello studio, i quali aggiungono che il fumo, l'età avanzata della madre, il diabete, l'obesità e l'abuso di droghe sono considerati tra i fattori di rischio ben noti per il dramma della mortalità neonatale.

Molti fattori di rischio per la nascita di feti morti non possono essere modificati una volta iniziata la gravidanza, ma dovremmo considerare ogni possibile intervento che possa prevenire esiti negativi. I progressi nella riduzione dei decessi per mortalità neonatale sono stati lenti ma la mortalità è un problema sanitario urgente che dovrebbe essere al centro di più programmi di ricerca.

via | ScienceDaily
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail