Conoscere più lingue migliora la concentrazione dei bambini?

Parlare più lingue migliora la concentrazione dei bambini? La risposta arriva dalla Scienza.

Bambino lingue

I bambini che parlano più di una lingua non hanno maggiori vantaggi rispetto ai bambini monolingue per quanto riguarda le funzioni esecutive, che includono il ricordare le istruzioni, il controllo delle risposte e il passaggio rapido da un'attività all'altra. A rivelarlo è un nuovo studio pubblicato sulla rivista PLOS One, i cui autori spiegano che esaminare le funzioni esecutive dei bambini è molto importante, perché queste hanno un'applicazione diretta sul successo sia nella vita reale che nelle situazioni accademiche.

Per il loro studio, gli esperti hanno fatto eseguire dei test al computer (per confrontarne la funzione esecutiva) a due gruppi di bambini di età compresa tra i cinque e i 15 anni, che vivono nella regione della Ruhr tedesca. Il primo gruppo era composto da 242 bambini che parlavano sia turco che tedesco, mentre l'altro gruppo era composto da 95 bambini che parlavano solo tedesco.

Il test ha misurato il tempo impiegato dai bambini bilingue e da quelli monolingue per rispondere correttamente ai problemi e agli stimoli forniti dal computer, ed i risultati non hanno mostrato alcuna differenza per quanto riguarda le funzioni esecutive dei due gruppi.

Questo significa che parlare più di una lingua non serve a nulla? Non esattamente. Gli esperti spiegano infatti che, anche se i bambini bilingue non sono necessariamente 'più concentrati' rispetto ai bambini monolingue, parlare un'altra lingua può comunque offrire vantaggi e opportunità sociali lungo la strada.

Ma è importante continuare la ricerca su questo argomento, quindi genitori, educatori e responsabili delle politiche non devono esagerare quando parlano dei vantaggi che derivano dal parlare una seconda lingua.

via | ScienceDaily
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail