Diabete 2, un uovo al giorno per ridurre il rischio

Un uovo al giorno non leva il medico di torno, ma ridurrebbe il rischio di diabete di tipo 2.

uovo

Un uovo al giorno per ridurre il rischio di Diabete di tipo 2. È quello che è emerso da uno studio condotto dai ricercatori dell'Università della Finlandia Orientale, che è stato poi pubblicato sulla rivista scientifica Molecular Nutrition and Food Research. Mangiando un uovo ogni giorno (condotta prima sconsigliata perché si credeva aumentasse troppo i livelli di colesterolo) si può allontanare il rischio di diabete.

I ricercatori hanno studiato un campione di soggetti composto da uomini di mezza età, analizzando i campioni di sangue. Quelli dei volontari che avevano mangiato più uova contenevano delle molecole lipidiche che potevano collegarsi in modo positivo al profilo ematico di chi non soffriva di diabete di tipo 2.

Stefania Noerman, una delle ricercatrici di questo interessante studio, spiega che è troppo presto per poter trarre delle conclusioni di causa ed effetto, anche se, grazie a questa ricerca, ora gli studiosi dispongono di una serie di elementi e di suggerimenti che possono portare a credere che il consumo di uova nell'alimentazione potrebbe avere un ruolo nello sviluppo del diabete di tipo 2.

Ulteriori indagini dettagliate con entrambi i modelli cellulari e studi di intervento sugli esseri umani che utilizzano tecniche moderne, come la metabolomica sono necessari per capire i meccanismi alla base degli effetti fisiologici dell'assunzione di uova.

Una precedente ricerca aveva già scagionato le uova, spesso sconsigliate in chi soffriva di diabete, sottolineando che non aumentavano il colesterolo, gli zuccheri nel sangue o la pressione. Lo studio, apparso sull'American Journal of Clinical Nutrition, sottolineava che le persone affette da diabete di tipo 2 non dovevano rinunciare al consumo di uova, a patto di inserirle in una dieta sana ed equilibrata.

Foto iStock

Via | Ansa

  • shares
  • +1
  • Mail