Psicologia: il mio fidanzato è psicopatico? Come capirlo

Come fare a capire se stiamo frequentando uno psicopatico? Ecco i consigli dell’esperta psicologa Calli Tzani-Pepelasi.

Psicopatico

Frequentare uno psicopatico non è qualcosa di così raro o incredibile come molte persone potrebbero pensare. Prima o poi, tutti potrebbero aprire gli occhi, e scoprire di aver avuto accanto una persona manipolatoria, una persona che presenta caratteristiche tipiche della psicopatia, ovvero di un disturbo mentale caratterizzato da tratti ben precisi, come un deficit dell’empatia e del rimorso, unito alla tendenza a nascondere eventi o emozioni, egocentrismo e ad altre caratteristiche da non ignorare.

Gli esperti spiegano che nella maggior parte dei casi, quando si parla di psicopatici, si parla di persone che vivono una vita normale. Potreste essere sposati o fidanzati con una persona psicopatica, e non averlo mai compreso, o potreste non averlo compreso a pieno. Fino ad oggi potreste aver pensato che eravate voi “a non andare bene” come persone o come partner, ma in realtà probabilmente avete solo frequentato una persona psicopatica, che vi ha portati a dubitare di voi stessi.

In linea generale, i ricercatori ritengono che la psicopatia implichi un comportamento antisociale, mancanza di empatia e rimorso, audacia, resilienza emotiva, tendenza alla meschinità, impulsività e tratti egoistici.

Già questi semplici indizi potrebbero aiutarci a capire se stiamo frequentando uno psicopatico, come spiega in un articolo pubblicato su The Conversation, Calli Tzani-Pepelasi, ricercatrice in psicologia dell'Università di Huddersfield.

Secondo l’esperta, il primo indizio che ci fa capire che ci troviamo di fronte a uno psicopatico è il fatto che si tratta di una persona che tende sempre a mentire e ingannare il partner, pur di raggiungere i suoi obiettivi, tende anche a mostrare tratti tipici della sociopatia, del narcisismo, e ad essere infedele. Inoltre, generalmente si tratta di una persona con un livello di autostima estremamente alto, tanto che il partner finisce spesso per pensare di essere inutile e inadeguato.

L’esperta spiega inoltre che gli psicopatici sono generalmente dei bravi manipolatori, ma tendono a “scoppiare” quando si trovano di fronte a una persona che “resiste”. A quel punto cominceranno furiosi litigi, che saranno seguiti da comportamenti dolci, volti a ottenere il perdono da parte dell’altro.

via | Ansa
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail