La pizza crea dipendenza: "colpa" del mix di ingredienti che ci rende felici

Buona, buonissima, tanto da creare dipendenza: la pizza è l'osservata speciale di un approfondimento di uno studio di qualche anno fa

Dipendenza da pizza

La pizza crea dipendenza, o meglio, un sintomo associabile alla dipendenza: è questo quello che emerge da un approfondimento fatto da Cnn Health, sui dati di uno studio di qualche anno fa. L'osservata speciale era proprio la regina dei piatti italiani, quella che ci invidia e ci copia tutto il mondo.

A dare qualche dettaglio in più sullo studio è Gail Vance Civille, fondatrice e presidente di Sensory Spectrum, una società che si occupa di supporto ad aziende del ramo enogastronomico, per dare una giusta visione su percezioni e stimoli sensoriali delle persone nei confronti del cibo e delle bevande:

Sono affascinata dal fatto che le persone mangino quasi ogni tipo di pizza, non necessariamente la migliore e questo deriva dal fatto che la scelta superba di ingredienti che contengono grassi, zucchero e sale, sia in grado di soddisfare l'amigdala, rendendo il cervello molto felice

Gail Vance Civille

Il mix di ingredienti è alla base di questa felicità. La mozzarella e in generale i formaggi combinano sapori sapidi, aspri e piccanti, mentre il pomodoro cotto dà un piacevole aroma fruttato. C'è poi anche una questione non solo di gusto, ma di consistenze e aromi.

La croccantezza della crosta si mischia con la cremosità del formaggio filante e l'umidità del sugo, uniti ad un profumo unico, rendendo la pizza il piatto perfetto per soddisfare tutti i sensi. Secondo Herbert Stone, analista sensoriale di chiara fama, a completare il tutto c'è anche l'occhio, completamente conquistato dal rosso del pomodoro, unito al bianco dei formaggi e agli altri colori attraenti degli ingredienti.

In ultimo, la pizza crea dipendenza perché spesso viene associata a situazioni piacevoli, come le cene con la famiglia o con gli amici o le serate passate sul divano a guardare un film o la partita con le persone più care. Quindi questo delizioso piatto, nonostante sia "cucina povera", mette subito gli animi in un clima di festa.

Dipendenza o no, a noi ora è venuta voglia di un succulento trancio. A voi no?

Via | ANSA
Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail