La pasta è meglio consumarla al dente


Non è certo un consiglio da dare a noi italiani, maestri nell’arte della pasta, ma è un trucco che non attiene solo al gusto ma anche alle capacità nutrizionali del carboidrato preferito in Italia. Secondo la celebre ristoratrice italo-americana Lidia Bastianich infatti la pasta al dente è più digeribile, conserva meglio le proprietà nutritive e mantiene più a lungo i valori glicemici nel sangue garantendo energia a lungo termine e lento rilascio.

Ora diremmo: non serviva che venisse a spiegarcelo la celebrità dal mondo dell'alimentazione nordamericana, specialmente parlando di pasta, piacere godereccio della tavola che noi tutti sappiamo gustare… ma dopotutto i segnali non sono mai sgraditi, quando hanno il merito di porre l’attenzione sui vantaggi che possono derivarne con un po’ di cura per i piccoli piaceri della tavola.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail