Abbronzarsi facendo sport

Dopo aver imparato a sfruttare le dolcezze della spiaggia per le fatiche dell’allenamento, che ne risulta potenziato da una parte e alleggerito, grazie all’atmosfera vacanziera dall’altra, perché non aggiungere anche la dimensione dell’abbronzatura?

Se al risultato propriamente fisico si associa anche un gradevole effetto collaterale puramente estetico male certo non fa. Purché, ovviamente, ci si protegga opportunamente e ci si ricordi di bere molto durante l’attività al sole. Gli sport più indicati per abbronzarsi durante lo sport?

Il nuoto, ovviamente, avendo cura di proteggere in particolare la schiena e cambiando stile di tanto in tanto per evitare di trovarsi con spalle nere e pancia lattea. La rifrazione dell’acqua accentua l’effetto del sole, com’è noto: abbronzatura da urlo senza caldo.

Beach volley, coinvolgente e divertente e utilissimo anche per tonificare i muscoli, allenare elasticità e coordinazione e… farsi un bel peeling alla pelle, che trarrà il massimo beneficio dal sole.

Palla, nel senso più lato che possiate immaginare. Qualche palleggio pigro o vere e proprie sfide a calcio, pallavolo, pallanuoto, tamburelli… ma anche freesbie.

E infine, camminare o correre sulla battigia o sulla sabbia, seguendo i nostri precedenti suggerimenti.

Via | Vitonica.com

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail