Dove si trovano i linfonodi inguinali e come controllare se sono ingrossati

Scritto da: -

Controllo linfonodi

Controllare periodicamente i nostri linfonodi è davvero molto importante, perché se le loro dimensioni aumentano notevolmente, questo stato può essere sintomo di una malattia in corso. I linfonodi inguinali si occupano di raccogliere la linfa che arriva dall’arto inferiore, dalla parete addominale, dal perineo e dai genitali esterni.

Il centro dei linfonodi inguinali, che si possono distinguere in superficiali e prodonti, laterali e mediali, si trova nel triangolo di Scarpa. Come controllarli per verificare se si sono ingrossati?

Sicuramente il momento migliore è sotto la doccia: come per l’autopalpazione del seno, anche il chek up dei linfonodi può essere messo a punto in questo momento.

Se sono molto ingrossati, i linfonodi sono visibili anche ad occhio nudo, ma a livello inguinale spesso non è facilmente controllabile. Tastate la zona dove si trovano i diversi linfonodi e il centro e verificate se la pelle è liscia, senza bozze, oppure se presentano dei piccoli rigonfiamenti.

Cosa fare se verifichiamo del gonfiore a livello dell’inguine? Non allarmiamoci, potrebbe solamente essere dovuto allo stress o a un affaticamento causato dallo sport o da un lavoro troppo pesante. Potrebbero anche indicare uno stato di infiammazione in corso: alcuni linfonodi, poi, rimangono ingrossati e senza conseguenze anche per tutta la vita.

Il consiglio, per rimanere tranquilli, è quello di recarsi dal proprio medico di base, che saprà consigliarci al meglio sulla strada da intraprendere, se è il caso di procedere con altri accertamenti o se possiamo dormire sonni sereni!

Foto | © TM News

Via | Wikipedia

Vota l'articolo:
3.78 su 5.00 basato su 9 voti.