Depressione post-partum: rischi maggiori per chi ha un figlio maschio?

Avere figli maschi è collegato a un maggior rischio di soffrire di depressione post-partum. Lo rivela un nuovo studio.

Depressione post Partum

Un nuovo studio condotto dai membri della University of Kent rivela che le probabilità di sviluppare i sintomi della Depressione Post-Partum aumentano del 79% quando le madri hanno dei figli maschi. Nel complesso, i ricercatori hanno scoperto che le donne che danno alla luce dei figli maschi hanno il 71-79% in più di probabilità di sviluppare la Depressione post-partum (Postnatal Depression, PND).

Inoltre, le donne che avevano sperimentato delle complicanze durante il parto correvano un rischio del 174% maggiore di soffrire di tali sintomi, rispetto a quelle donne che non avevano avuto complicazioni.

Riconoscere che sia avere figli maschi che andare incontro a complicazioni durante il parto rappresentano fattori di rischio per la PND potrebbe aiutare a identificare e sostenere le donne che rischiano maggiormente di sviluppare tale condizione.

Per il loro studio, gli esperti hanno preso in esame le storie riproduttive di 296 donne, partendo dalla consapevolezza dell’esistenza di un legame tra la risposta immunitaria infiammatoria e lo sviluppo dei sintomi depressivi. Sia la gestazione dei figli maschi che l'esperienza di complicanze durante il parto sono infatti collegate a un maggior livello di infiammazione.

La ricerca ha inoltre dimostrato che mentre le donne con una tendenza ad avere sintomi di depressione, ansia e stress correvano un maggior rischio di PND, tale rischio sembrava ridursi se quelle stesse donne sperimentavano complicazioni durante il parto. Questo è probabilmente dovuto al fatto che queste donne ricevono già un maggior sostegno, poiché i loro problemi di salute mentale sono stati precedentemente riconosciuti. Ciò dimostra che intervenire per sostenere le donne a rischio PND può risultare davvero efficace.

via | ScienceDaily

Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail