5 sfumature della pelle che indicano un problema di salute

La pelle è lo specchio della nostra salute: il colorito cutaneo può infatti essere il sintomo di un problema di salute.

La pelle è l’organo più grande del nostro corpo, inoltre, è quello più esteso. È la cartina al tornasole della nostra salute, perché il colorito, ma anche i segni cutanei presenti in alcune zone del corpo possono farci capire se stiamo bene o se c’è qualcosa di cui preoccuparsi. Ecco alcune sfumature cui dovremmo prestare attenzione.

Carnagione tendente all’arancione: indica la carotenemia, un disturbo che si manifesta quando il corpo assume dosi più alte del previsto di beta-carotene. Può dipendere dalla dieta.
Carnagione giallastra: indica l’ittero, una patologia legata al fegato, molto frequente nei neonati. Si manifesta quando la bilirubina è alta e può dipendere anche da malattie gravi, come la cirrosi, o l’assunzione di alcuni farmaci.
Pallore intenso: potrebbe indicare l’anemia, ovvero una quantità di emoglobina bassa nel sangue. Potrebbe essere importante curare la dieta e magari reintegrare il ferro. Potrebbe anche essere il sintomo di poca funzionalità dei polmoni e dell’intestino crasso.
Rossore: indica la presenza di calore, spesso dovuto da febbre e da un’accelerazione metabolica.
Pelle scura, tendente al nero o al grigio. La presenza di tossine scurisce la carnagione e indica un malfunzionamento dei reni.

Via | La Stampa

  • shares
  • +1
  • Mail