Denti, i dentifrici fai da te possono rovinare lo smalto

Attenzione ai dentifrici prodotti in casa perché non sono adeguatamente curati e possono rovinare lo smalto.

Il dentifricio fatto in caso non protegge la salute dei denti, anzi potrebbe metterla a rischio. Sono numerose le persone che si affidano a ricette fai da te per evitare di inquinare e di produrre rifiuti, alcuni pensano che i prodotti naturali siano più efficaci. I dentisti, però, bocciano quest’abitudine sempre più diffusa per evitare di rovinare lo smalto dei denti.

Sfogliando le pagine del web si trovano ricette a base di argilla bianca (anche detta caolino) e glicerina, a cui vengono poi aggiunti olii essenziali ad effetto disinfettante o lenitivo e bicarbonato di sodio. Proprio quest’ultima sostanza, secondo i dentisti, rappresenterebbe il problema più grande dei dentifrici artigianali.

Il bicarbonato è un noto sbiancante, ma utilizzato a lungo può creare numerosi svantaggi, perché tende a graffiare lo smalto, essendo molto abrasivo Roberto Calandriello, coordinatore del centro studi dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani (Andi), ha specificato:

“È come la pasta abrasiva che usano i carrozzieri: i suoi cristalli raschiano smalto e dentina. Sul momento sbiancano i denti, col tempo li rovinano. Altro potenziale problema dei prodotti artigianali è poi la dimensione e la concentrazione dei granuli del dentifricio, aspetti controllati nei processi di realizzazione industriale per non creare danni”.

Via | Sky

  • shares
  • +1
  • Mail