Coppetta mestruale: come si usa e quali misure sono disponibili

La coppetta mestruale è un valido sostituto dei classici assorbenti e si mette in modo facile e intuitivo

Utilizzo coppetta mestruale

Da qualche anno a questa parte la coppetta mestruale si è aggiunta ad assorbenti e tamponi interni nella mensile gestione del ciclo mestruale delle donne. C'è chi la ama e chi invece la trova una soluzione troppo invasiva, ma in ogni caso questo dispositivo resta al momento l'opzione più economica ed ecologica per affrontare i cosiddetti giorni delle rosse.

La coppetta mestruale è infatti riutilizzabile, è fatta in materiale anallergico resistente all'usura, ci permette di tagliare i costi di acquisto degli assorbenti (la spesa si ammortizza nel giro di un anno), riducendo anche l'impatto sull'ambiente, sia a livello di produzione sia di smaltimento.

Di contro la coppetta mestruale suscita ancora qualche resistenza da parte di molte donne, che trovano poco confortevole l'inserimento e temono eventuali perdite quando il dispositivo è inserito. Anche l'acquisto non è agevolissimo, perché rispetto ai tamponi normali, reperibili in qualunque supermercato, per le coppette mestruali si deve andare in empori che vendono prodotti di igiene bio o comperarle in rete, anche sui grandi canali, come Amazon.

Coppetta mestruale, come si usa e si mette

Ma arriviamo alla questione cruciale: come si usa la coppetta mestruale e come si mette in modo ottimale? Dopo aver sterilizzato il prodotto, è importante lavarsi le mani, in modo da non favorire il passaggio di eventuali germi e batteri sulla coppetta stessa.

Per essere inserita correttamente, la coppetta va piegata a forma di C, in modo da permettere un passaggio più agevole. Esattamente come gli assorbenti interni, inseriamo la coppetta nella vagina, facendo in modo che lo stelo sia tutto all'interno, ma senza spingere troppo il dispositivo verso l'alto.

Quando la coppetta si apre, creerà una leggera aspirazione, sintomo che ha ben aderito alle pareti intime. Se questo non accade ruotiamola leggermente fino a quando non avviene. La perfetta aderenza scongiura il rischio di perdite di sangue e quindi di macchie sui vestiti.

Una coppetta mestruale può essere tenuta fino a 12 ore, salvo flussi abbondanti, comprese quelle di sonno notturno. In linea di massima sarebbe preferibile svuotarla dopo 8-10 ore, lavarla con acqua e detergente intimo a pH acido e risciacquare abbondantemente prima di inserire nuovamente.

Se si è fuori casa si può sciacquare la coppetta sotto acqua corrente e rimandare la disinfezione a quando si potrà farlo. Per togliere la coppetta senza perdite e fuoriuscite di sangue, pizzichiamo il bulbo nel punto di giunzione col calice, in modo da far sì che il dispositivo perda aderenza e si possa rimuovere facilmente.

Coppetta mestruale, quali misure scegliere

Le coppette mestruali, per venire incontro alle esigenze di ogni donna, sono solitamente fatte in più misure, ma ogni azienda produttrice ha le proprie, quindi è necessario fare una piccola indagine pre acquisto per capire quale prodotto si adatti meglio alle proprie necessità e dia un maggiore confort durante l'utilizzo.

In genere la maggior parte dei marchi declina le proprie coppette in due misure, una standard per cicli normali e donne che non hanno avuto figli tramite parto tradizionale, più un'altra per flussi molto abbondanti e donne che hanno avuto uno o più parti vaginali.

Solitamente le misure dei modelli variano sia per quanto riguarda il calice della coppetta, sia per il gambo e ovviamente hanno una capienza diversa per accogliere più o meno millilitri di flusso. Per quanto riguarda i materiali, le coppette mestruali in commercio sono praticamente tutte in silicone per uso medicale, sicuro e anallergico.

Tuttavia la consistenza della coppetta può variare a seconda della misura. La taglia standard in genere è in silicone morbido, mentre per le coppette più grandi, per una maggiore stabilità del prodotto, è facile che le aziende optino per quello semi rigido.

Alcuni marchi, specializzati proprio nella produzione di coppette mestruali, propongono anche una misura più piccola rispetto alla standard per ragazze molto giovani, che non hanno ancora avuto rapporti. In questi casi il materiale potrebbe essere gomma termoplastica, più morbida e quindi più adattabile all'anatomia delle giovanissime.

Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail