Come aumentare la fertilità femminile con l’alimentazione giusta

Per avere un bambino bisogna fare molta attenzione alla dieta: l’alimentazione influenza la fertilità femminile.

alimentazione sana

Se desideri avere un bambino, la prima cosa da fare è non aspettare troppo. La fertilità femminile diminuisce dopo i 30 anni e crolla vertiginosamente dopo i 35 anni. Non esiste un momento ideale per diventare mamma, esiste solo l’occasione. Un’altra cosa importante che le donne devono ricordarsi è che lo stile di vita influenza moltissimo il concepimento.

Se stai, quindi, cercando una gravidanza dovresti aumentare il consumo di cereali integrali, acidi grassi omega-3, pesce e soia e ridurre il consumo di grassi trans e carne rossa. Inoltre, un multivitaminico giornaliero che contenga acido folico da assumere prima e durante il periodo della gravidanza può non solo prevenire i difetti alla nascita, ma anche migliorare le possibilità di raggiungere e mantenere la gravidanza stessa.

Questi sono i risultati della review pubblicata su “Fertility and Sterility” di settembre che si concentra sull’evidenza della letteratura epidemiologica riguardo le relazioni tra fattori nutrizionali chiave e la fertilità femminile. Dalla review emerge che, invece, vi sono prove limitate a sostegno di un’associazione tra la vitamina D e la fertilità nonostante si siano registrate promettenti risultati da studi condotti su non umani. Daniela Galliano, Direttrice del Centro IVI di Roma, ha commentato:

“Negli ultimi anni la ricerca scientifica si sta orientando sempre di più sulla comprensione dei fattori che possono influenzare la fertilità in termini di stile di vita e con il passare del tempo la ricerca sta diventando sempre più puntuale e precisa. L’obiettivo è cercare di contrastare l’aumento del fenomeno dell’infertilità che colpisce 1 coppia su 5 agendo sulle variabili esterne che possiamo controllare, come una corretta alimentazione”.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail