Fare sport non influenza il rischio di menopausa precoce

Fare sport non influenza il rischio di menopausa precoce. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Donna sport menopausa

La quantità di attività fisica che le donne svolgono non è collegata al loro rischio di menopausa precoce. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato sulla rivista Human Reproduction, i cui autori spiegano che, fino ad ora, alcuni studi avevano suggerito che fare attività fisica potesse in qualche modo ridurre il rischio di menopausa precoce (ovvero prima dei 45 anni), mentre altri studi avevano suggerito il contrario.

Per la loro nuova ricerca, gli esperti hanno analizzato i dati di 107.275 donne, ed hanno scoperto che non esiste alcuna associazione tra attività fisica e menopausa precoce naturale. Gli esperti hanno chiesto alle donne intervistate quanto tempo trascorressero mediamente svolgendo attività fisiche come camminare, correre, andare in bicicletta, nuotare, svolgere attività aerobiche, yoga, allenamento con i pesi e attività ad alta intensità come la falciatura del prato.

Durante i 20 anni di follow-up, 2786 donne hanno sperimentato la menopausa naturale prima dei 45 anni, ma i ricercatori non hanno rilevato differenze significative per quanto riguarda il rischio di menopausa precoce tra le donne che svolgevano più attività fisica (anche durante l’adolescenza) e quelle che ne svolgevano meno.

Mentre i nostri risultati non suggeriscono che più attività fisica è associata a un minor rischio di menopausa precoce,

sottolineano però gli autori dello studio

vorremmo incoraggiare le donne in premenopausa ad essere fisicamente attive, poiché l'esercizio fisico è associato a una serie di benefici per la salute, come un minor rischio di malattie cardiache, diabete, cancro al seno e altre condizioni. I nostri risultati non suggeriscono in alcun modo che le donne in premenopausa non debbano essere fisicamente attive.

Detto ciò, i ricercatori stanno anche studiando altri fattori che potrebbero avere un ruolo nell'arrivo della menopausa precoce.

Il nostro lavoro

spiegano infatti

ha suggerito che i fattori ambientali sono associati alla menopausa precoce: abbiamo riscontrato anche che un maggiore apporto di calcio e vitamina D è associato a un rischio più basso, […] il fumo di sigaretta è invece associato a un rischio più elevato, così come essere sottopeso.

via | ScienceDaily
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail