Lupus eritematoso sistemico, quali sono i risvolti psicologici della malattia

Il Lupus eritematoso sistemico è una malattia autoimmune che colpisce in maggioranza le donne: ecco quali sono i suoi risvolti psicologici per chi ne soffre.

Lupus eritematoso sistemico

Il Lupus eritematoso sistemico è una malattia cronica di natura autoimmune, che si può presentare in diverse parti del corpo, organi e tessuti. La patologia prova sintomi di varia natura, più o meno intensi, alcuni dei quali addirittura letali. Nella cura della malattia non devono essere sottovalutati i risvolti psicologici che, nella maggior parte dei casi, la accompagnano. Sintomi che devono essere trattati con l'aiuto di uno psicoterapeuta.


  • La diagnosi della malattia può essere un trauma per chi ne soffre, un vero e proprio shock.

  • Il Lupus colpisce maggiormente le donne, in giovane età: la malattia può comportare un cambiamento fisico notevole, che spesso non viene accettato da chi ne soffre.

  • Chi ne soffre spesso si sente inadeguato e impotente, di fronte a una malattia cronica inesorabile.

  • L'autostima dei pazienti viene pesantamente intaccata, in ogni fase della malattia.

  • Tra i sintomi della malattia abbiamo anche irritabilità, ansia, depressione, malumore: sintomi che possono mettere a dura prova le relazioni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail