Psicologia: quando Dio è il tuo unico amico

Per alcune persone, Dio potrebbe diventare l’unico amico fidato. Lo rivela un nuovo studio.

Religione

Le persone religiose che non hanno amici e uno scopo nella vita si rivolgono a Dio per riempire questi vuoti, secondo quanto emerge da una nuova ricerca condotta dai membri dell'Università del Michigan e pubblicata sul Journal of Personality. Lo studio rivela che avere un sistema di credenze che "sostituisce" adeguatamente alcune delle funzioni delle relazioni umane, come avere un Dio che li valorizzi e sostenga, potrebbe permettere alle persone socialmente disconnesse di ripristinare parte dello scopo e della direzione della vita.

Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno condotto diversi studi analizzando le risposte di 19.775 persone che hanno descritto il loro scopo nella vita, i livelli di solitudine, la qualità delle amicizie e le loro credenze religiose. Le convinzioni religione, nello specifico, generalmente forniscono conforto sociale.

La ricerca dimostra che vedere Dio come un amico quando si è socialmente connessi, fornisce effettivamente un minimo beneficio aggiuntivo per quanto riguarda lo scopo nella vita. Le persone traggono invece un maggior beneficio nel rivolgersi a Dio quando non hanno sufficienti connessioni sociali.

Per sentirsi meno disconnesse, le persone idealmente "escono" e migliorano i loro contatti sociali, ma questo non è sempre fattibile dato che una parte intrinseca della disconnessione sociale è che le persone hanno relazioni povere o vengono rifiutate. La nostra ricerca

spiegano gli autori

suggerisce che, date due persone che si sentono ugualmente sconnesse, l'individuo che si sente più connesso a Dio sentirà maggiormente di avere uno scopo nella vita.

Non si tratta tuttavia di uno scopo paragonabile a quello percepito delle persone socialmente connesse. Questi risultati non suggeriscono che le persone possano o debbano fare affidamento a Dio piuttosto che sulle persone. Le connessioni umane di qualità rimangono ancora una fonte primaria e duratura di obiettivi nella vita.

via | ScienceDaily

Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail