Detrazione spese mediche 2018, informazioni utili

Detrazione spese mediche 2018, ecco l'elenco di quello che potremmo detrarre tra le spese fatte per la nostra salute.

Detrazione spese mediche 2018

Detrazione spese mediche 2018, cosa dobbiamo sapere? Recentemente l'Agenzia delle Entrate ha reso nota la guida "Le agevolazioni fiscali sulle spese sanitarie", con le novità introdotte per il 2018 e con le detrazioni fiscali che si potranno richiedere con la dichiarazione dei redditi del 2019.

Secondo i recenti dati resi noti dall'Agenzia delle Entrate, sono 720 milioni i dati delle spese sanitarie sostenute nel 2017 e comunicati all'agenzia da studi medici, farmacie, cliniche e ospedali.

Nella maggior parte dei casi per le spese sanitarie è riconosciuta una detrazione dall’Irpef di una percentuale della spesa sostenuta (19%) per la parte eccedente l’importo di 129,11 euro (la cosiddetta franchigia).

Detrazione spese mediche 2018, elenco



  • Prestazioni di un medico generico, incluse quelle di medicina omeopatica

  • Acquisto di medicinali, anche omeopatici, da banco o con ricetta

  • Acquisto di alimenti a fini medici speciali (no quelli per i lattanti)

  • Prestazioni specialistiche

  • Analisi

  • Indagini radioscopiche

  • Ricerche e applicazioni

  • Terapie

  • Prestazioni chirurgiche

  • Ricoveri per degenze o per interventi chirurgici

  • Trapianto di organi

  • Cure termali, escluse spese di viaggio e soggiorno

  • Acquisto o affitto di dispositivi medici e attrezzature sanitarie, anche le protesi sanitarie


Secondo quanto riportato dalla guida sono detraibili al 19% anche le seguenti spese:


  • Assistenza infermieristica e riabilitativa

  • Prestazioni rese da personale in possesso di qualifica professionale di addetto

  • Assistenza di base o di operatore tecnico assistenziale alla persona

  • Prestazioni di personale di coordinamento delle attività assistenziali

  • Prestazioni di personale con qualifica di educatore professionale

  • Prestazione di personale qualificato addetto ad attività di animazione e terapia occupazionale


Foto iStock

Via | Adnkronos

  • shares
  • +1
  • Mail