Vampire facial: i rischi secondo gli esperti

Avete mai sentito parlare della Vampire Facial? Ecco quali sono i rischi da non sottovalutare.

Avete mai sentito parlare della cosiddetta “Vampire Facial”? Per chi non lo sapesse, si tratta di una delle nuove trovate del mondo della bellezza, e consiste nel prelevare del sangue dalla persona che intende sottoporsi al trattamento, centrifugarlo in modo da estrarne le piastrine, che andranno poi reintegrate nel plasma. Quindi, la sostanza verrà iniettata sotto la pelle del viso oppure applicata sulla pelle (come una "normale" maschera facciale), e dovrebbe migliorare l’aspetto della pelle in modo evidente, attenuando le rughe e i segni del tempo.

Tutto curioso e interessante (almeno per chi non è debole di stomaco, ovviamente), ma a quanto pare questo genere di trattamento, amatissimo da molte star hollywoodiane e reso famoso grazie a un video pubblicato da Kim Kardashian, potrebbe essere davvero rischioso per la salute. In una spa ad Albuquerque, nel New Mexico, la “maschera viso al sangue” sarebbe infatti la causa di una malattia infettiva grave trasmessa dagli aghi su alcuni clienti, che adesso dovranno sottoporsi a dei test per Hiv ed epatite.

A quanto pare, un cliente della spa avrebbe contratto un'infezione proprio a causa di questo trattamento, come spiega l’epidemiologo del dipartimento Michael Landen:

Questo tipo di virus può essere trasmesso facilmente attraverso gli aghi. Questo può succedere per un uso o uno stoccaggio improprio.

Vampire facial

via | Ansa

Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail