Il 2017 è stato l’anno più deprimente

Il 2017 è stato l’anno più deprimente. Ecco cosa spiegano gli esperti.

Anno più triste

Forse non lo sapevate, ma a quanto pare il 2017 è stato l’anno più deprimente dell’ultimo decennio per la popolazione mondiale. A rivelarlo è stato il Gallup Global Emotions Report, che ha intervistato un campione di più di 150.000 persone provenienti da 145 paesi. Secondo la ricerca, quasi il 40% degli intervistati ha provato preoccupazione o stress nel giorno che precedeva l'intervista, registrando un aumento del 2% rispetto a quello registrato nel 2016. Anche i tassi di tristezza e di dolore fisico sono aumentati (dell'1%), mentre i tassi di rabbia sarebbero rimasti costanti al 20%.

Esaminando i dati raccolti, sarebbe inoltre emerso che il 'Negative emotion index', per quanto riguarda il 2017, è pari a 30, quindi maggiore di due punti rispetto a quello registrato lo scorso anno, ed anche il più alto mai registrato dall'inizio del progetto.

Secondo gli esperti, il nostro Paese si trova “nel mezzo”, nel senso che ha un indice di emozioni negative paragonabile a quelli registrati negli USA o in Spagna, ben lontano da quello registrato nei Paesi del Nord Europa, dove il 'negative emotion index' è più basso, o di quello registrato nella Repubblica Centrafricana, dove invece l’indice arriva a 61.

via | Ansa

  • shares
  • +1
  • Mail