Diete rimandate a settembre: Agosto non è il mese giusto per dimagrire

Dimagrire è un processo lungo e impegnativo: agosto deve rappresentare un momento di pausa di ogni stress e quindi diete rimandate a dopo le vacanze.

cibi estate

Agosto non è il mese giusto per mettersi a dieta, rimandate quindi i programmi dimagranti a settembre. Perché? Tutta colpa delle alte temperature, che stanno attanagliando la Penisola. A causa del caldo si dimagrisce meno e i risultati dei sacrifici si riducono. A consigliare vacanze 'libere dalle diete' è il nutrizionista Ciro Vestita che svela, però, qualche trucco in grado - senza troppo impegno - di evitare l’aumento di peso.

"Noi spendiamo la maggior parte delle calorie per mantenere a 36 gradi e mezzo il nostro corpo. In inverno l'organismo 'spreca' moltissimo per mantenere la temperatura, facilitando la perdita di peso. Ciò non accade in estate. Così le diete funzionano poco. Non a caso molti nutrizionisti e dietologi non prendono appuntamenti in questo periodo".

L’estate rappresenta anche un momento di libertà e di pausa dagli impegni. È quindi molto meglio attendere settembre per seguire un regime dietetico che ha bisogno di regolarità e impegno. La parte positiva di questo periodo è rappresentata dalla vita all’aria aperta e quindi è sinonimo di maggior movimento.

Il mare, poi, ha effetti antinfiammatori sull'organismo, 'asciuga' il corpo, aiuta a ridurre la cellulite e ad alleviare il senso di peso alle gambe. "Una semplice passeggiata in acqua fa 'bruciare' molto di più rispetto alla stessa camminata all'asciutto"

Spiega l'esperto, mentre chi ha scelto la montagna di solito brucia più grassi, grazie alle passeggiate e alle escursioni.

  • shares
  • +1
  • Mail