Istamina, perché è pericolosa per la salute?

Ritirato un lotto di tonno surgelato per la presenza di istamina. Ma perché questa molecola può essere pericolosa?

The mouth of a woman eating tuna's sushi.

Attenzione all’istamina. Questa sostanza è presente nei cibi, l’assumiamo regolarmente e una persona che non ha problemi di allergia la elimina attraverso processi fisiologici senza problemi. I problemi però si manifestano quando l’istamina è in quantitativi eccessivi. Quando succede? Ci sono alcuni cibi in cui la quantità è elevata naturalmente e cibi in cui si accumula a causa di della conservazione non ottimale. Esistono, per questo motivo, dei limiti stabiliti per legge.

L’ultimo caso finito sulle cronache è quello della listeria in alcuni surgelati, che sta facendo tremare tutta Europa. In Italia, invece, è stato richiamato un lotto di tonno surgelato pinne gialle dal Ministero della salute a causa del rischio di un eccesso di istamina. Si tratta di lotto di fette sottovuoto e surgelate a marchio Nordic Seafood A/S Melega &Prini srl di Bolzano, che include due soli clienti all’ingrosso.

State tranquilli perché la ditta ha richiamato i lotti e la quota venduta al dettaglio. Ciò che resta invece interessante è il motivo per cui l’istamina può far male? Questa molecola è un mediatore chimico dell’infiammazione. Durante una reazione allergica, dunque, l’istamina può causare gonfiore, edema, anche molto grave. Questo è il motivo per cui bisogna prendere immediatamente un antistaminico, per annullare o ridurre gli effetti collaterali.

Via | Wired

  • shares
  • +1
  • Mail