Quante volte al giorno è considerato normale fare pipì per un adulto?

Quanto spesso è considerato normale fare pipì? C'è da allarmarsi se andiamo in bagno di notte? Rispondiamo a qualche domanda in merito

Quanta pipì normale

Per pudore o perché tutto ciò che riguarda la sfera urogenitale sembra "sporco", difficilmente di parla apertamente di questioni che interessano il nostro basso ventre. La conseguenza è che nella nostra testa si affollano una serie di domande a cui vorremmo dare una risposta. Una su tutte: quante volte al giorno è considerato normale fare pipì per un adulto.

La risposta è molto semplice, ma non è univoca, in quanto ci sono una serie di circostanze che possono aumentare la frequenza di minzione, facendo sballare il conto. Può capitare infatti di andare più spesso ad urinare se si assumono farmaci diuretici, se si beve più acqua e anche se si è in dolce attesa, visto che il peso del feto tende a schiacciare la vescica.

Anche il consumo di alcuni alimenti può stimolare la diuresi, rendendola più frequente. Teina e caffeina sono certamente nella lista delle sostanze stimolanti, così come la birra, che può portare a minzione più frequente nelle 2-3 ore immediatamente successive all'assunzione.

Ma quindi, quante volte al giorno è sano fare pipì? Si considera normale una frequenza di minzione ogni 4 ore circa, quindi il numero di volte giornaliero, giudicato nella norma, è di 6 pipì al giorno, comprese eventuali puntatine in bagno durante la notte.

Al contrario, salvo situazioni particolari, sentire l'esigenza di urinare a distanza di meno di 2 ore dall'ultima pipì, potrebbe essere un campanello d'allarme importante che qualcosa non va. In questi casi vale la pena vederci chiaro e consultare un medico.

Per i maschietti potrebbe infatti essere un problema di prostata, ma sia per le donne sia per gli uomini, si potrebbe trattare di un principio di diabete, soprattutto se l'urinazione frequente e/o eccessiva è associata a senso di arsura, sete e debolezza.

Fare pipì troppo spesso può anche essere sintomo di infezioni delle vie urinarie, ma anche di lesioni del midollo spinale. Ovviamente non allarmiamoci subito se sentiamo l'esigenza di andare in bagno più spesso. In estate si consumano più liquidi e alimenti ricchi di acqua, come l'anguria, che contribuiscono a farci sentire più frequentemente il desiderio di urinare.

Se però il problema persiste e non è riconducibile a una causa chiara, consultiamo il nostro medico di base, che potrà suggerirci analisi e visite specialistiche mirate per sciogliere ogni dubbio. Parliamone senza vergogna o timore. La salute viene prima di tutto.

Foto | iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO