Le relazioni aperte sono soddisfacenti quanto quelle monogame

Le relazioni aperte sono soddisfacenti quanto quelle monogame. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

relazioni aperte

Le relazioni aperte sono soddisfacenti quanto quelle monogame. A suggerirlo è uno studio condotto dai membri della University of Guelph, secondo cui le persone che vivono delle relazioni consensuali e non monogamiche sono felici quanto le loro controparti accoppiate. Nello specifico, le coppie aperte sperimentano gli stessi livelli di soddisfazione relazionale, di benessere psicologico e soddisfazione sessuale di coloro che hanno rapporti monogami.

Questo sminuisce il punto di vista sociale della monogamia come struttura di relazione ideale

spiegano gli autori dello studio, i quali sottolineano che, nonostante ciò, i rapporti non monogami consensuali continuano ad essere oggetto di aspre critiche.

Sono percepiti come immorali e meno soddisfacenti: si presume che le persone in questi tipi di relazioni abbiano rapporti sessuali con tutti per tutto il tempo, vengono maltrattate e considerate cattive persone in cattive relazioni, ma non è così.

Lo studio, pubblicato sul Journal of Social and Personal Relationships, ha preso in esame un campione di più di 140 persone in relazioni non monogame e oltre 200 in relazioni monogame, e le ha confrontate tra loro grazie a una serie di domande. I ricercatori hanno scoperto che le persone che vivevano delle relazioni non monogame erano soddisfatte della relazione che avevano con il loro partner principale, esattamente come quelle che vivevano una relazione monogama.

A giocare un ruolo importante nel determinare il livello di soddisfazione sembra sia stata la vita sessuale della coppia.

In entrambi i rapporti monogami e non monogami, le persone che avevano rapporti sessuali per stare vicini a un partner e soddisfare i propri bisogni erano più soddisfatti rispetto a quelle che facevano l’amore per ragioni meno intrinseche, come evitare conflitti.

In definitiva, per essere felici e appagati, non conta tanto l’essere monogami, quanto piuttosto riuscire a soddisfare i bisogni psicologici e sessuali dei partner.

via | ScienceDaily
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail