Sbagliando si impara: la conferma della scienza

Sbagliando si impara, e la Scienza lo dimostra! Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Sbagliando si impara

Sbagliando possiamo davvero imparare, purché l’errore sia vicino alla risposta corretta. Questo è quanto emerge da uno studio condotto dai ricercatori di Baycrest, secondo cui quando una persona commette un errore durante l'apprendimento migliora la capacità di ricordare le informazioni corrette, ma solo se l'errore è vicino alla risposta corretta. Lo studio, pubblicato sulla rivista Memory, ha preso in esame un campione di 32 volontari, ai quali è stato chiesto di indovinare il significato di alcune parole in spagnolo (lingua a loro sconosciuta). Alcune di queste parole erano simili per pronuncia e per significato a quelle inglesi, mentre altre non lo erano.

Dopo aver spiegato il significato di ogni parola, gli esperti hanno mostrato la traduzione corretta, e procedevano poi mostrando le altre parole. Al termine di questa prima fase del test, i partecipanti hanno fatto una breve pausa, e sono poi stati esaminati nuovamente per valutare la loro memoria. Ebbene, i ricercatori hanno scoperto che le persone riuscivano a ricordare meglio le traduzioni corrette delle parole spagnole che erano simili alla parola inglese, e che hanno avuto invece maggiori difficoltà a ricordare il significato di parole che sembravano fuorvianti, e per le quali avevano completamente sbagliato a indovinare la traduzione.

Sulla base di questi risultati, qualcuno che sta studiando per un esame dovrebbe fare pratica con dei quiz dopo aver esaminato il materiale. Anche se una persona commette un errore durante il test, fintanto che l'errore è vicino alla risposta giusta, è più probabile che ricordi le informazioni corrette.

Queste scoperte potrebbero aiutare a migliorare l’apprendimento non solo per gli studenti più giovani, ma anche quelli in età avanzata.

via | ScienceDaily

Foto da iStock

  • shares
  • Mail