Psicologia: 10 segnali rivelano se sei un soggetto resiliente

Capacità di adattamento alle difficoltà e di rialzarsi dopo un evento traumatico: ecco l'identikit della persona resiliente

Psicologia soggetto resiliente

In psicologia si chiama resilienza la capacità di un soggetto di affrontare le difficoltà in modo organizzato e dinamico, nonché quella di adattarsi perfettamente ad ogni tipo di condizione, fronteggiando eventi traumatici e problemi in maniera attiva, senza farsi travolgere dagli avvenimenti.

Questo è l'identikit del soggetto resiliente, facile da riconoscere grazie alla life coach Miranda Murray, che ha stilato una lista dei 10 segnali inequivocabili per capire se si ha dinanzi qualcuno dotato di resilienza. Magari ci riconosciamo anche noi.

Sei resiliente se:


  1. Pratichi l'accettazione - La persona resiliente sa accettare difetti, esperienze negative e traumi, utilizzandoli come prezioso bagaglio di crescita e maturità, aiuta ad affrontare meglio anche le esperienze future e a sentirsi a proprio agio con se stessi.

  2. Non perdi tempo a pubblicare commenti passivi aggressivi sui social media - Nell'era dei social media, comunicare con gli altri attraverso la rete, anche gli stati d'animo negativi, è la norma. Ma i resilienti sanno che affrontare tutto faccia a faccia è la via migliore da intraprendere. Sempre.

  3. I traumi della tua vita non ti definiscono - Sei resiliente se riconosci che le avversità ti hanno portato su un percorso diverso da quello che avevi originariamente mappato per la tua vita, ma nonostante tutto sei rimasto fedele a ciò che sei, affrontandole con una mente aperta e facendo tesoro delle esperienze.

  4. Sei un ottimista - L'ottimismo è uno dei valori fondamentali dei resilienti. Il che non significa non soffrire per una delusione o qualcosa andato storto, ma semplicemente riuscire a vedere il bicchiere mezzo pieno appena riacquistata un po' di lucidità.

  5. Sei autoironico - L'autoironia è l'arma preferita da ogni soggetto resiliente. Il non prendersi sul serio aiuta ad alleggerire il carico delle negatività, puntando sul buonumore.

  6. Il fallimento non ti blocca - Sei certamente resiliente se cadere non ti impedisce di rialzarti e riprovare.

  7. Hai una solida rete di supporto - È senza dubbio più facile avere resilienza se non si è da soli. Famiglia e amici sono il mantello del supereroe resiliente, in grado di dare appoggio e aiuto quando serve.

  8. Sei una persona empatica - Il buon resiliente non solo affronta a testa alta le proprie difficoltà, ma si approccia con empatia e compassione anche a quelle degli altri.

  9. Ti prendi cura di te stesso - Il modo migliore per non cedere all'autocommiserazione, quando le cose vanno male, è saper prendersi cura di se stessi. Il resiliente lo sa bene e ha un alto livello di consapevolezza: non si può essere utili né a se stessi né ad altri se non ci si coccola un pochino.

  10. Sai chiedere aiuto - Resilienza = maturità. Chiedere aiuto è spesso una delle cose più difficili da fare. Eppure accettare di non saper fare o arrivare a qualcosa, chiedendo il supporto esterno, è la chiave per vivere meglio e affrontare le insidie della vita in modo consapevole e attivo.

Via | Body and Soul
Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail