Le creme solari resistenti all’acqua sono davvero efficaci?

Le creme solari resistenti all’acqua sono davvero efficaci? Ecco cosa spiegano gli esperti.

Protezione solare

Le creme solari resistenti all’acqua sono davvero efficaci? A cercare di rispondere a questa domanda sono i membri del gruppo di consumatori Which?, secondo i quali i prodotti per la protezione solare resistenti all'acqua perdono drasticamente la loro efficacia nell'acqua di mare. Per giungere a tale conclusione, i membri di Which? hanno esaminato la resistenza all'acqua di due filtri solari noti nel Regno Unito (senza però specificare di quali marchi si trattasse), ed hanno rilevato che il fattore di protezione solare (SPF) è sceso fino al 59% dopo 40 minuti di bagno in acqua salata.

Tali risultati mettono in luce i difetti che vi sono nell'attuale regime di test, che richiede ai volontari di immergersi in un bagno di acqua di rubinetto che circola, per simulare un’"attività moderata". La nostra ricerca dimostra che i filtri solari resistenti all'acqua non sono all'altezza delle loro affermazioni se sottoposti a test rigorosi, sollevando serie domande sulle attuali linee guida.


Gli attuali test consentono infatti ai produttori di dichiarare che un prodotto è resistente all'acqua se l'SPF scende del 50% dopo due bagni della durata di venti minuti. L’associazione ha però effettuato test più rigorosi nell’acqua salata, nell’acqua con cloro e nell’acqua in rapido movimento, vale a dire in condizioni che assomigliano più da vicino a quelle incontrate in vacanza, ed hanno scoperto che il Fattore di protezione tende a diminuire anche del 59% dopo 40 minuti di immersione in acqua salata e in acqua in movimento.

Probabilmente la protezione solare diminuisce ulteriormente anche a causa di fattori come il calore, la luce, il sudore e lo sfregamento con la tovaglia da mare, riducendo ancor di più l'efficacia dei filtri solari, e rendendo necessarie delle applicazioni più regolari, al fine di proteggere la salute della pelle.

via | DailyMail

Foto da iStock

  • shares
  • Mail