Come alleviare le vampate di calore in menopausa con delle cuffie

Delle speciali cuffie potrebbero aiutare a tenere a bada alcuni dei sintomi della menopausa. Ecco cosa spiegano gli esperti.

vampate di calore

Delle speciali cuffie che consentono alle pazienti di "ascoltare" le loro onde cerebrali potrebbero rappresentare un nuovo modo per affrontare il problema delle vampate di calore. Le cuffie sarebbero infatti collegate a dei sensori che rilevano le onde cerebrali, quindi trasformano questi segnali in suoni che i pazienti possono sentire quasi immediatamente, in modo assolutamente non invasivo e indolore.

I suoni dovrebbero attivare dunque il cervello, spingendolo a correggere l'attività del sistema nervoso, che si ritiene possa svolgere un ruolo chiave nel problema delle vampate di calore. Sebbene la causa delle vampate di calore non sia del tutto chiara, una teoria è che questo problema possa infatti essere causato da un malfunzionamento dei meccanismi di controllo del calore nel cervello, probabilmente a causa dei cambiamenti nei livelli ormonali che si verificano durante il periodo della menopausa.

Il nuovo dispositivo, chiamato HIRREM (High-resolution, Relational, Resonance-based, Electroencephalic Mirroring), rileva dunque i cambiamenti nell'attività del cervello, ed è composto da tre parti: i sensori, un piccolo computer e delle cuffie.

I sensori controllano inizialmente l'attività elettrica cerebrale. Questi segnali vengono inviati a un piccolo computer, che è programmato per tradurli in suoni, e questa serie di suoni viene inviata alle cuffie indossate dal paziente, il tutto in un processo che richiede meno di otto millisecondi di tempo. L’idea degli esperti è che l'ascolto dei suoni possa avvertire il cervello di qualsiasi malfunzionamento del sistema nervoso autonomo, e correggere poi tale malfunzionamento.

Questa tecnica è stata studiata anche per il trattamento del disturbo da stress post-traumatico, dell'insonnia e dell'ipertensione, che si ritiene possano essere collegati a segnali irregolari nel sistema nervoso autonomo.

In un precedente studio gli esperti avevano arruolato un campione di 12 donne in menopausa, ed hanno scoperto che questo meccanismo ha portato a riduzioni significative della frequenza e della gravità delle vampate di calore, oltre a ridurre i sintomi di insonnia e depressione. Nel nuovo studio, 48 donne riceveranno 20 sedute nell'arco di tre mesi, della durata di circa 90 minuti ciascuna. Un altro campione continuerà a sottoporsi alle cure standard, come la terapia ormonale sostitutiva. Al termine dello studio verranno confrontati i sintomi riportati dalle partecipanti, per riuscire a scoprire se l’utilizzo di queste speciali cuffie ossa effettivamente ridurre il problema delle vampate di calore nelle donne in menopausa.

via | DailyMail
Foto da iStock

  • shares
  • Mail