Alopecia femminile: le cause e le cure più efficaci disponibili

L'alopecia femminile può essere un problema che crea disagio e frustrazione, ma in commercio sono disponibili molte cure efficaci per limitare i danni

Alopecia femminile cura

Uno dei problemi dermatologici più antipatici con cui a volte si devono fare i conti è l'alopecia, che comporta una perdita di capelli in alcune zone dello scalpo e che, sebbene colpisca più frequentemente gli uomini, può toccare anche l'autostima delle donne per cause di varia natura.

L'alopecia femminile può infatti essere un sintomo di disordini ormonali, spesso dati anche dall'età e dalla menopausa, periodo durante il quale il livello di estrogeni si riduce, con conseguenze che toccano anche la bellezza della chioma. Ma in realtà anche la gravidanza può portare a sbalzi di ormoni che si riflettono sui capelli, così come alcune cure farmacologiche che favoriscono la caduta.

Ma le cause dell'alopecia femminile possono essere anche di altro genere. Molto lo fa la genetica, infatti se si hanno genitori con capelli fini e fragili, soggetti a diradamento, è molto facile che anche i figli possano soffrire della stessa problematica.

Anche un forte trauma a distanza di mesi può portare come conseguenza l'alopecia, così come lo stress, che mette il suo carico da 90 in molte questioni di salute. Non è un mistero che lutti, situazioni difficili a scuola, in famiglia o sul lavoro possano portare a perdita di capelli e talvolta anche sopracciglia.

Ma l'alopecia potrebbe anche essere da trazione, se si tende a tenere legati e tirati i capelli in acconciature strette, come i classici chignon da ballerina. I danni in questo caso sopraggiungono dopo anni di cattiva pratica.

Un'altra causa molto frequente di alopecia femminile è la carenza di vitamine e oligoelementi nella dieta. L'anemia è legata ad assottigliamento del bulbo e diradamento, così come un apporto insufficiente di zinco e vitamine, soprattutto la C e la vitamina B12.

Attenzione infine alle malattie autoimmuni, ai problemi di tiroide, alla psoriasi o alla dermatite seborroica e alla sindrome da ovaio policistico o policistosi ovarica, tutte condizioni cliniche che hanno come sintomo l'alopecia o comunque una perdita di capelli anomala.

La diagnosi avviene tramite esame tricologico e del sangue, per verificare eventuali marcatori autoimmuni o carenze. In base agli esiti sarà il medico a suggerire i trattamenti localizzati e farmacologici per risolvere il problema.

Una cura locale potrebbe essere a base di shampoo e schiume con minoxidil, che ispessisce i capelli e frena la caduta, ma il medico potrebbe anche suggerire una cura per bocca con inibitori degli ormoni maschili, causa di alopecia androgenetica anche nelle donne.

Mangiare in modo sano, seguendo una dieta equilibrata, piena di vitamine del gruppo B, acido folico e biotina può anche essere utile quando si verificano problemi di salute dei capelli. Ma curare lo stress può anche essere di aiuto. In casi estremi, il trapianto di capelli è un'opzione efficace.

Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail