Come fare la pulizia del viso in casa con il vapore

Eseguiamo la pulizia del viso in casa, usando i prodotti giusti per eliminare le impurità nascoste

Pulizia viso vapore

La bellezza della pelle del viso passa attraverso un'alimentazione sana, stili di vita non stressanti e anche una beauty routine che aiuti i pori a respirare e la cute ad essere sempre fresca e luminosa. Per raggiungere questo obiettivo è importante prevedere una pulizia del viso periodica, che agisca più in profondità rispetto ai normali rituali di detergenza quotidiani.

Per liberare l'epidermide da residui di trucco, smog e sporcizia, che ostruiscono i pori e favoriscono punti neri e brufoli, è bene programmare la pulizia all'incirca una volta al mese, così da mantenere la pelle sempre pulita e radiosa.

Oltre che nei centri estetici, dove vengono usati macchinari e prodotti appositi per un'igiene più profonda della cute, la pulizia del viso si può fare anche in casa col vapore, sfruttando sia gli appositi nebulizzatori, sia la classica bacinella di acqua appena bollita.

Il primo passaggio fondamentale è agire sulla pelle struccata o comunque lavata, in modo da eliminare lo sporco più superficiale. Sia che si usino i nebulizzatori di vapore, sia che si usi la semplice acqua calda versata in un catino, è utile addizionare al liquido qualche goccia di olio essenziale disinfettante, purificante o astringente.

Ottimi in questo caso sono l'olio essenziale di limone e l'olio essenziale di tea tree, che possono essere utilizzati in sinergia per migliorare l'azione del vapore, che aprirà i pori, rendendo più facile la fase successiva di pulizia vera e propria.

I nebulizzatori sono fatti solitamente con una bocchetta apposita per non disperdere il vapore, mentre se usiamo il classico metodo della pentola con acqua calda, come per i suffumigi è essenziale coprire la testa con un asciugamano, in modo da indirizzare l'azione del vapore su faccia e collo.

Dieci minuti sono sufficienti in genere ad aprire i pori. Asciughiamo la pelle dall'umidità in eccesso e passiamo un prodotto che ci aiuti a liberarla dallo sporco più profondo. Possiamo utilizzare l'olio indiano o anche quello di cocco o ricino, da passare sulla cute con un batuffolo di cotone, strofinandolo bene.

Ripetiamo il passaggio dell'olio fino a quando il batuffolo non risulta pulito. Possiamo anche sostituire l'olio con una maschera all'argilla verde o uno scrub esfoliante, facendo attenzione però se abbiamo la pelle molto delicata, che potrebbe facilmente irritarsi con l'uso di prodotti abrasivi.

A questo punto laviamo il viso con un latte detergente e umettiamo la cute con un tonico astringente in grado di richiudere i pori. Ottimi sono quelli a base di agrumi o anche al fiordaliso. Quando l'epidermide sarà asciutta stendiamo un velo di crema idratante leggera o spalmiamo un po' di aloe vera gel.

Foto | iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail