Adolescenti: saper cucinare migliora la salute anche da adulti

Saper cucinare durante l’adolescenza migliora la salute e la qualità della dieta anche in età adulta. Ecco cosa rivela un nuovo studio.

Adolescenti

Saper cucinare durante l’adolescenza migliora la qualità della dieta in età adulta. A suggerirlo è uno studio pubblicato sul Journal of Nutrition Education and Behavior, secondo cui lo sviluppo di abilità culinarie durante l'adolescenza potrebbe dunque non mostrare i suoi benefici immediatamente, ma potrebbe farlo in età adulta, quando i giovani si ritroveranno a dover cucinare da soli i propri pasti. Lo studio, condotto dai membri della University of Auckland, ha preso in esame un campione di partecipanti, e li ha analizzati inizialmente quando avevano fra i 18 e i 23 anni, e successivamente quando avevano fra i 30 e i 35 anni.

Gli esperti hanno valutato le abilità culinarie auto-percepite dai partecipanti, la frequenza con cui hanno preparato un pasto che includeva verdure, la frequenza con cui hanno mangiato i pasti insieme alla famiglia e quanto spesso avevano mangiato al fast food.

La maggior parte dei partecipanti riteneva che le proprie capacità culinarie fossero adeguate all'età di 18 - 23 anni, con circa un quarto dei partecipanti che riteneva di saper cucinare molto bene. Ebbene, secondo gli esperti coloro che ritenevano di saper cucinare bene, avrebbero seguito una dieta migliore da adulti, e presentavano quindi maggiori probabilità di preparare un pasto con verdure la maggior parte dei giorni, e di consumare meno spesso il cibo del fast food.

Le opportunità di sviluppare abilità culinarie da parte degli adolescenti possono portare benefici a lungo termine per il benessere nutrizionale.

spiegano gli autori dello studio

Famiglie, professionisti della salute e della nutrizione, educatori e finanziatori possono dunque continuare a investire nell’economia domestica e nei corsi di cucina sapendo che i benefici potrebbero non essere pienamente evidenti fino a quando i giovani adulti non svilupperanno più autonomia e vivranno in modo indipendente.

via | ScienceDaily

Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail