Fitness, 10 bufale sull'attività fisica

L'Istituto Superiore di Sanità ci svela le 10 bufale più comuni legate all'attività fisica e al mondo del fitness.

Fitness

Quante bufale conosciamo sul fitness? Quante fake news sentiamo dire ogni giorno che riguardano l'attività fisica? L'Istituto Superiore di Sanità ha dedicato ai falsi miti e alle bufale inerenti la salute e anche lo sport una sezione del portale di informazione online IsSalute. Ci sono ancora tante false credenze che circolano: è ora di sfatare questi miti!


  1. Posso mangiare quanto voglio perché poi perdo i chili in palestra: non basta muoversi per dimagrire, ma bisogna bilanciare le calorie che mangiamo con quelle che perdiamo muovendoci.

  2. Fare attività fisica in gravidanza è pericoloso: l'attività aerobica di bassa o media intensità che non comporti rischio di cadute fa bene alla salute della donna. Aiuta a ridurre il rischio di vene varicose, di gonfiore a mani e piedi, previene il mal di schiena e anche il diabete gestazionale.

  3. Ho l'artrosi, non posso fare attività fisica: la ginnastica dolce, il pilates, lo yoga o lo stretching aiutano in questi casi.

  4. I bambini fanno già attività fisica giocando: in Italia siamo ai primi posti per bambini in sovrappeso. L'OMS consiglia di far praticare sport ai bambini almeno tre volte a settimana.

  5. Sono vecchio per fare sport: a ogni età fa bene muoversi. Quando si è anziani aiuta a mantenere stabile il peso, migliora la salute di corpo e mente e aiuta la socializzazione.

  6. L'esercizio fisico è efficace quando è doloroso: il dolore è un segnale d'allarme del corpo.

  7. L'acido lattico causa i dolori post allenamento, ma in realtà il dolore lo proviamo per microlesioni delle fibre muscolari.

  8. Più sudo, più perdo peso: con il sudore, in realtà, si perdono solo liquidi e sali minerali, ma non il grasso.

  9. Con gli addominali la pancetta va via, in realtà il grasso che ricopre i muscoli dipende da sedentarietà, cattiva alimentazione, fattori genetici e ormonali.

  10. Fare sport richiede tempo e denaro: in realtà non dobbiamo spendere soldi, basta camminare, ballare, fare le scale, giardinaggio!


Foto iStock
  • shares
  • +1
  • Mail