Psicologia: come riconoscere una persona manipolatrice

Ecco come riconoscere una persona manipolatrice.

persona manipolatrice

Psicologia - Una persona manipolatrice può essere un soggetto molto complicato con il quale interagire e instaurare rapporti. Le persone manipolatrici possono apparire rispettabili e sincere, ma purtroppo spesso si tratta solo di una facciata, volta a nascondere le vere intenzioni. Generalmente una persona manipolatrice è infatti interessata non tanto alla persona che ha di fronte, quanto piuttosto al controllo che può esercitare su essa. Si tratta di una personalità che può arrivare a mortificare, schiacciare, confondere e addirittura far dubitare delle proprie facoltà mentali la persona che si ha di fronte.

Può infatti accadere che un soggetto con questo tipo di personalità cerchi di far apparire "pazzo" il suo interlocutore, o di descriverlo come tale con altre persone. Le persone manipolatrici tendono a distorcere la realtà, pur di ottenere consenso dalle persone che le circondano. Inoltre, un manipolatore tenderà anche a giocare il ruolo della vittima della situazione, non si assumerà le sue responsabilità e tenderà a puntare sempre il dito contro gli altri. La fonte del problema non è mai lui, sono sempre le altre persone.

Chi si trova a dover interagire con una persona di questo tipo si ritroverà trascinato in un vortice di comportamenti apparentemente indecifrabili. Il manipolatore potrà avere un atteggiamento positivo e gradevole, seguito poi da un comportamento negativo, potrà spingervi a mettervi sulla difensiva, e potrebbe rivelarsi anche aggressivo o cattivo, indifferente del fatto che con i suoi gesti e comportamenti, o le sue parole, potrebbe ferire molto la persona che ha di fronte.

Un manipolatore potrebbe arrivare anche a minacciare l’altro, pur di controllarlo e logorarlo. Non rispetterà infine il concetto di confini, e tenderà ad invadere lo spazio fisico, quello emotivo e psicologico, o anche lo spazio spirituale dell'altro. Difficilmente lascerà libero colui che è finito nella sua rete. La sola cosa importante sarà soddisfare i propri bisogni, anche a scapito delle persone “care”.

Ma detto questo, come relazionarsi con una persona manipolatrice? Se avete a che fare con questo tipo di persone, dovrete tenere bene a mente alcune regole.

In primo luogo, dovrete sempre farvi rispettare e non avere paura a esprimere le vostre emozioni e le vostre opinioni. Stabilite le vostre priorità e imparate a dire no, quando non volete fare qualcosa, senza sentirvi in colpa (una persona manipolatrice potrebbe spingervi a sentirvi in colpa anche quando non avete fatto nulla di male). Imparate a proteggervi dalle minacce (sia fisiche che mentali), e mettete al primo posto le vostre aspirazioni e i vostri desideri.

via | Psicologi.italiani
Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail