Agevolazioni per celiaci: 5 cose da sapere

Ecco quali sono le agevolazioni per le persone che soffrono di celiachia.

Agevolazioni per celiaci

La celiachia è una malattia causata da una reazione autoimmune al glutine, sostanza presente in alcuni cereali come grano, orzo, segale, e negli alimenti che contengono tali cereali. Coloro che soffrono di questa condizione non possono dunque mangiare pane, pizza, pasta, biscotti ed altri alimenti. Come potrete comprendere, si tratta di una malattia che provoca svariati disagi e problemi, e per questa ragione il Sistema Sanitario Nazionale ha creato una serie di tutele e agevolazioni per celiaci, per rendere meno problematica la loro vita quotidiana.

Fra queste troviamo ad esempio l’erogazione gratuita dei prodotti adatti (entro un determinato tetto di spesa), la somministrazione di pasti senza glutine nelle scuole e negli ospedali, e l’esenzione dal ticket.

Ma quali saranno, in concreto, le agevolazioni per i celiaci nel nostro Paese? Ecco alcune cose che dovreste sapere se soffrite di questa condizione:


  1. I soggetti celiaci possono usufruire delle agevolazioni dopo l’avvenuta diagnosi eseguita da un medico specialista del Sistema Sanitario Nazionale, e certificata da relativa documentazione. Dopo il rilascio da parte dell’Azienda Sanitaria Locale dell’autorizzazione a ricevere gratuitamente i prodotti privi di glutine, il celiaco potrà ritirare tali prodotti nelle farmacie (pubbliche e private), nei supermercati forniti e nei negozi specializzati

  2. Il tetto di spesa riconosciuto può variare da Regione a Regione, e in base alla Asl di appartenenza, quindi la persona celiaca dovrà richiedere informazioni dettagliate all’Associazione Italiana Celiachia della regione di residenza.

  3. Per essere certi di poter mangiare degli alimenti senza correre rischi, i celiaci hanno a disposizione un Registro Nazionale dei Prodotti Destinati a un’Alimentazione Particolare, che viene aggiornato ogni mese dal dal Ministero della Salute. In tale registro sono elencati gli alimenti gluten free erogabili dal SSN, identificabili con facilità grazie al logo ministeriale ufficiale presente sulle confezioni.

  4. Sono previste delle agevolazioni anche nelle scuole e nei luoghi pubblici. Tali agevolazioni potranno essere ottenute dietro richiesta, e consistono nella somministrazione di pasti senza glutine nelle mense scolastiche, ospedaliere e nelle mense delle strutture pubbliche.

  5. Infine, per coloro che soffrono di celiachia sono previste anche delle agevolazioni per quanto concerne le visite mediche finalizzate alla diagnosi della malattia, purché a consigliare tali visite sia un medico specialista del Servizio Sanitario Nazionale, che indirizzerà il paziente verso la struttura migliore dove effettuare la diagnosi.

via | Laleggepertutti

Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail