I probiotici in gravidanza riducono l'eczema nei neonati

L’assunzione di probiotici in gravidanza e nei primi sei mesi di allattamento potrebbe prevenire l’eczema nei neonati.

Beautiful pregnant business woman is eating yogurt and smiling while sitting at her working place at home

La pelle dei neonati è molto delicata e sono numerosi i bambini che soffrono di eczema o di dermatite atopica. Secondo uno studio, condotto da Robert Boyle e colleghi, dell’Imperial College di Londra, e basato sulla revisione di circa 400 ricerche (con un campione di un milione e mezzo di persone coinvolte), assumere probiotici nel corso della gestazione riduce il rischio di infiammazioni cutanee nei neonati. Non sembrerebbe invece esserci alcuna correlazione con il consumo di cibi allergenici come noci, latticini e uova.

Come mai? L’unica spiegazione logica dei ricercatori sta nel fatto che l’assunzione di questi integratori modifichi la composizione del latte materno e il modo in cui si sviluppa il sistema immunitario e la pelle del neonato. Attenzione però se il consumo della mamma di probiotici o alimenti con probiotici in gravidanza e nei primi sei mesi di allattamento sembra dare questi risultati, non si può dire lo stesso dei probiotici aggiunti alla dieta infantile.

Quali probiotici sono più indicati? La gran parte degli studi si sono concentrati su lactobacillus, comune nello yogurt e in altri alimenti fermentati. Non bisogna quindi affidarsi a nulla di particolare. Potrebbe essere sufficiente consumare uno yogurt al giorno, magari a colazione. Il limite di questo studio sta nell’impossibilità di valutare la dieta delle singole persone (di cui non si sa neanche quali integratori abbiano usato). Una cosa è sicura la dieta della mamma è fondamentale: fate quindi attenzione a quello che mangiate e a come lo mangiate.

Foto | iStock

Via | QuotidianoSanità

  • shares
  • +1
  • Mail