Olio essenziale di lavanda: le proprietà e come usarlo su pelle e capelli

Ottimo per contrastare alcuni disturbi fisici, l'olio essenziale di lavanda è anche un alleato impareggiabile per la bellezza di pelle e capelli

Olio essenziale lavanda proprietà salute

Una delle piante rustiche più amate è certamente la lavanda, la cui infiorescenza viola e il suo aroma inebriante hanno conquistato rispettivamente pittori e maestri profumieri. Ma la lavanda, oltre che essere bella e odorosa, ha anche molte virtù benefiche, che la rendono amica della salute.

Di sicuro l'olio essenziale di lavanda è uno di quei prodotti che non dovrebbe mai mancare in casa. Ottimo per l'aromaterapia, messo nel fornelletto brucia essenze o nell'umidificatore d'aria del termosifone, questo prezioso olio non rinfresca solo l'aria di casa quando si sprigiona nell'ambiente.

Non è un mistero che l'olio essenziale di lavanda abbia infatti proprietà rilassanti, tanto che ne si consiglia l'uso a chi soffre di ansia, insonnia e stress. Ma questo unguento è anche un ottimo disinfettante naturale, tanto che può essere usato diluito in acqua anche per la pulizia della casa.

Ma la lavanda ha anche un ottimo potere lenitivo, ragion per cui, l'utilizzo del suo olio essenziale sull'epidermide è raccomandato a chi soffre di irritazioni, ovviamente nei giusti tempi e modi.

In generale l'olio essenziale di lavanda è un amico di pelle e capelli ed è ben tollerato anche da chi ha una cute sensibile. A patto ovviamente che si scelga un prodotto puro e possibilmente biologico o che non si abbia sperimentato in passato una reazione avversa al prodotto.

Negli altri casi possiamo usare in tranquillità l'olio di lavanda come una coccola per la nostra bellezza. Per curare la cute arrossata, infiammata e che pizzica, possiamo diluire 5-6 gocce di olio di lavanda in 2 cucchiai di olio di cocco o di mandorle dolci, da massaggiare sulle zone critiche.

La lavanda aumenta anche morbidezza ed elasticità della pelle, perciò possiamo potenziare l'azione delle nostre creme corpo, aggiungendo 2-3 gocce di olio in una noce di prodotto. Questa cura è perfetta come emolliente per le zone ruvide del corpo, come ginocchia, gomiti e talloni.

Ma 5 gocce di olio di lavanda aiutano anche a pulire la pelle del viso in profondità, se aggiunte ad uno scrub a base di zucchero, yogurt e miele, oppure alla classica maschera a base di argilla verde, che vedrà potenziata la sua azione disinfettante e disinfiammante della cute grassa, anche con acne.

Proprio per questo l'olio essenziale di lavanda è perfetto per chi soffre di forfora grassa. Basta versare 5 gocce in uno spargi shampoo già riempito con un detergente neutro, preferibilmente biologico e agitare il fondo del contenitore. Applichiamo sui capelli bagnati e massaggiamo con cura.

Al risciacquo sentiremo il cuoio capelluto più pulito e fresco. L'olio essenziale di lavanda può essere usato insieme all'olio di ricino anche come trattamento green contro la perdita di capelli, tipica di alcuni periodi dell'anno.

Nei cambi di stagione, quando la chioma si indebolisce e il fusto del capello è fragile e si spezza facilmente, frizioni fatte con 1 cucchiaio d'olio di ricino per 5 gocce di olio essenziale di lavanda e 3 di olio essenziale di rosmarino, possono aiutarci a frenare la caduta, stimolando la ricrescita.

Massaggiamo il cuoio capelluto e lasciamo in posa per 10 minuti prima di lavare l'impacco con uno shampoo neutro, privo di sostanze eccessivamente sgrassanti come SLES ed SLS. Preferiamo un detergente bio delicato, in grado di pulire a fondo ma senza alterare il pH dell'epidermide.

Foto | iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail