Prima colazione, i 4 segnali che la mattina mangiamo male

Fate un’abbondante prima colazione o mangiate male e al volo? Ecco i segnali che dovrebbero farvi riflettere.

Shot of a young woman using a mobile phone while having breakfast in the kitchen at home

La colazione è nota come il pasto più importante della giornata. Eppure molto spesso si salta, si consuma velocemente, magari in piedi e senza fare caso al giusto apporto nutrizionale. Dovremmo iniziare a immaginare alla prima colazione come alla prima carica energetica dopo il lungo digiuno della notte: come può mettersi in moto una macchina con il serbatoio vuoto? Ecco quindi i segnali che dovrebbero farci capire che quello che mangiamo la mattina non è adeguato:


  • Avere fame a metà mattina: sono passate neanche un paio d’ore e i morse della fame vi consumano. Vuol dire che non avete mangiato abbastanza, probabilmente non più di un caffè. Si consigliano alimenti a basso carico glicemico.
  • Sentirsi deconcentrati sul lavoro (la mattina). Il nostro cervello per funzionare ha bisogno di zuccheri. Li avete assunti?
  • Avere molto sonno. Essere un po’ intontiti all’inizio e normale, ma dopo aver fatto colazione dovreste sentirvi carichi. Se invece lo stato di sonnolenza permane possono esserci due motivi: non avete ancora mangiato o avete consumato un pasto ad alto carico glicemico, dove gli zuccheri, dopo essere saliti in fretta nel sangue, scendono altrettanto rapidamente, provocando così sonnolenza o fame.
  • Mangiare troppo al pasto successivo. Il rischio è quello di ingrassare e di avere una dieta sbilanciata.

Ricordate che ci sono poi almeno altre cose che dovremmo non fare: bere solo un caffè, non dà la giusta energia, mangiare una sola cosa (meglio variare quanto più possibile) e “ingoiare” qualcosa al volo. Evitate di consumare prodotti a casa: non è un bene per la salute.

Via | Corriere

Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail