Lo stress in gravidanza influisce sulle dimensioni del bambino

Se la futura mamma è stressata, i bambini potrebbero esserne influenzati anche fisicamente. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Gravidanza

Lo stress in gravidanza influisce sullo sviluppo fisico dei bambini. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri dell’Università del Nuovo Messico e di Göttingen, i quali hanno esaminato 719 studi, ed hanno constatato che lo stress prenatale colpisce la prole in due modi diversi a seconda del periodo della gravidanza in cui la futura mamma ha avvertito le sensazioni di stress, producendo esiti diversi prima della nascita, dopo la nascita e dopo lo svezzamento.

Abbiamo riscontrato che lo stress durante la gestazione tardiva riduce la crescita della prole durante la fase di dipendenza, determinando una riduzione della dimensione corporea durante lo sviluppo. Una volta che il bambino ha raggiunto l'indipendenza nutrizionale, tuttavia, non viene più influenzato direttamente dal nutrimento della madre, e di conseguenza cresce con lo stesso tasso della prole non svantaggiata.

Insomma, lo stress materno durante la tarda gestazione porta a una crescita lenta durante le fasi dipendenti, ma non influenza la crescita in seguito. Al contrario, lo stress durante la fase più precoce della gestazione influenza i tassi di crescita durante la fase di dipendenza, ma sarebbe associato anche a una crescita accelerata e a un aumento delle dimensioni dopo lo svezzamento.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail