Sindrome del vomito ciclico e ricorrente nei bambini, sintomi e cure

Quali sono i sintomi e quali le possibili cure della Sindrome del vomito ciclico e ricorrente nei bambini?

bambina in ospedale

La sindrome del vomito ciclico è una malattia che si presenta con episodi di nausea e vomito che si ripetono con una certa regolarità, anche ogni mese, con un intervallo di durata uguale tra loro. Tra un episodio e l'altro di vomito i bambini stanno bene, non hanno alcun sintomo che possa indicare un'altra malattia. Gli attacchi di vomito sono improvvisi e possono durare poche ore, ma anche alcuni giorni.

I bambini con età compresa tra i 3 e i 5 anni sono quelli che possono soffrire di sindrome del vomito ciclico con più frequenza, così come tra i 12 e i 13 anni. Il vomito è di solito accompagnato da nausea e talvolta possiamo anche notare malessere generale, sonnolenza, stanchezza estrema. Non bisogna tenere bassa la guardia, perché il rischio di disidratazione è dietro l'angolo, così come di disturbi all'esofago.

In seguito alle manifestazioni si possono notare inappetenza, squilibri metabolici, ipoglicemia. Talvolta il vomito può essere scatenato da un'infezione, ma può anche essere provocato da stress, ansia, paura, situazioni difficili da affrontare. Più del 50% dei bambini che ne soffrono da grandi dovranno fare i conti con l'emicrania.

Se pensate che il vostro bambino possa soffrirne, parlatene con il vostro medico pediatra, che vi consiglierà sicuramente degli esami e delle analisi per poter fare una corretta diagnosi. Le cure e le terapie, soprattutto preventive, sono molte, ma bisogna seguire il trattamento più adatto a ogni singolo caso, senza generalizzare troppo e introducendo la sindrome del vomito ciclico nel quadro clinico di salute generale del piccolo paziente.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO