Tatuaggi: l’inchiostro arriva ai linfonodi

Gli elementi che compongono l'inchiostro dei tatuaggi si scompongono e migrano nel corpo, fino ai linfonodi.

Inchiostro per tatuaggi arriva ai linfonodi

Un gruppo misto di scienziati tedeschi e del Sincrotrone europeo di Grenoble (Esrf), ha messo in luce dei nuovi possibili rischi, finora sconosciuti, per chi decide di farsi un tatuaggio. In uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports, i ricercatori hanno dimostrato come alcune particelle dell'inchiostro per tatuaggi si stacchino, muovendosi nel corpo e arrivando fino ai linfonodi.

Si è tanto parlato di sicurezza dei tatuaggi in merito alla sterilizzazione degli strumenti che vengono utilizzati per imprimere una scritta o un'immagine sulla propria pelle, ma finora non è stata presa in considerazione l'analisi chimica degli inchiostri. La maggior parte degli inchiostri da tatuaggio contiene conservanti, metalli e sostanze tossiche come nichel, cromo, manganese, cobalto e biossido di titanio.

Finora la composizione degli inchiostri per tatuaggi veniva analizzata soltanto in vitro, ma un'osservazione del loro comportamento nel corpo umano mostra dati sorprendenti. I linfonodi si colorano con lo stesso colore dell'inchiostro usato per il tatuaggio, ma le sue particelle migrano nel corpo in forma nano e non micro. Non si conosce ancora il comportamento delle nanoparticelle dell'inchiostro per tatuaggi nei linfonodi e proprio per questo motivo gli scienziati consigliano di fare molta attenzione.

 

Fonte | LaStampa

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO