Psicologia: l’amicizia on line è importante quanto quella faccia a faccia

Le amicizie on line sono importanti quanto quelle faccia a faccia. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Amicizie on line

Psicologia - Le amicizie on line sono importanti tanto quanto quelle faccia a faccia. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri dell'Università della California, Irvine, secondo i quali le attività on line condotte dagli adolescenti potrebbero non essere del tutto dannose. Molti genitori si preoccupano infatti di quanto tempo i loro figli adolescenti trascorrono scrivendo, condividendo selfie e impegnandosi in altre attività online con i loro amici, tuttavia, secondo una recente ricerca, molti di questi comportamenti digitali potrebbero essere "positivi" tanto quanto possono esserlo le relazioni faccia a faccia.

Molti contatti tra gli adolescenti sono mediati dalla tecnologia, e possono offrire ulteriori opportunità agli amici di trascorrere del tempo insieme, condividere pensieri e mostrare affetto.

spiegano gli autori dello studio, i quali hanno identificato sei tratti fondamentali delle amicizie “offline” - autovalutazione, convalida, compagnia, supporto strumentale, conflitto e risoluzione dei conflitti - e i loro corrispettivi nel mondo digitale. Ciascuno di questi tratti sarebbe stato costante sia nelle amicizie offline che in quelle on-line.

Dallo studio, pubblicato sulla rivista Adolescent Research Review, sarebbe inoltre emerso che gli scambi digitali offrono più vantaggi in alcuni settori, mentre comportano maggiori rischi in altri settori. Il contatto online migliora ad esempio il rapporto fra persone amiche, attraverso conversazioni che possono continuare per tutta la giornata e anche la notte, e offre la possibilità di avere più tempo per controllare le proprie emozioni, e calmarsi prima di elaborare e inviare una risposta, se necessario. Tuttavia tali amicizie possono anche essere danneggiate da pettegolezzi e voci che si diffondono molto più velocemente nel cyberspazio.

Dallo studio è anche emerso che, nella maggior parte dei casi, gli adolescenti hanno interazioni on line con persone che considerano già amiche nella vita “reale”.

Piuttosto che ridurre l'intimità di queste relazioni, la comunicazione “tecnologica” può quindi offrire ulteriori vantaggi agli adolescenti, in quanto le connessioni si verificano sia faccia a faccia che on line.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail