La differenza fra Oki e Okitask: come si assumono e dopo quanto fanno effetto

L’Oki e l’ Okitask sono due farmaci antinfiammatori: il primo va acquistato con prescrizione medica, il secondoè un farmaco da banco.

dolore farmaci senza ricetta

L’Oki e l’ Okitask sono due farmaci antinfiammatori. L’Oki è definito farmaco etico e ciò vuol dire che si può acquistare solo con prescrizione medica, ovvero o con una ricetta bianca ripetibile massimo 10 volte in sei mesi o con ricetta rossa solo con nota 66. Il principio attivo contenuto è il Ketoprofene salificato con l’amminoacido lisina (ketoprofene sale di lisina).

Per che cosa serve? Si utilizza per eliminare il dolore causato da artrite reumatoide, spondilite anchilosante, artrosi dolorosa, reumatismo extra-articolare, flogosi post traumatica, affezioni flogistiche dolorose in odontoiatria, otorinolaringoiatria, urologia e pneumologia. La confezione classica è in bustine da 80 mg e la somministrazione e la durata della terapia vengono indicate dal medico.

Ciascuna bustina contiene 80 mg di ketoprofene. Dose, modo e tempo di somministrazione vengono decisi dal medico in base all’età, alla gravità del problema e allo stato di salute del paziente. Non bisogna superare le tre volte al giorno durante i pasti. In alternativa ci sono le supposte e la soluzione iniettabile.

L’Okitask contiene lo stesso principio attivo di OKi ma con dosaggio dimezzato: 40 mg di ketoprofene per bustina. Ciò lo rende un po’ meno forte e per questo motivo è considerato un farmaco da banco, quindi può essere venduto senza ricetta. Per che cosa si utilizza? È impiegato per il trattamento di mal di testa, mal di denti, nevralgie, dolori mestruali, dolori muscolari e dolori osteoarticolari. La posologia è di 1 bustina in dose singola o ripetuta 2-3 volte al giorno. Il farmaco dovrebbe agire dopo circa 5 minuti dall’assunzione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail