Allattare al seno riduce il rischio di endometriosi?

Le donne che allattano al seno dopo una gravidanza corrono un rischio minore di soffrire di endometriosi? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Allattamento al seno

Allattare al seno riduce il rischio di endometriosi? A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri del Brigham and Women's Hospital e pubblicato sulla rivista BMJ, i cui autori hanno seguito migliaia di donne per più di 20 anni, ed hanno scoperto che allattare al seno per un periodo di tempo più lungo è collegato ad un rischio minore di ricevere una diagnosi di endometriosi. Per la loro indagine, i ricercatori hanno utilizzato i dati di un campione di 72.394 donne, 3.296 delle quali avevano ricevuto una diagnosi di endometriosi dopo la prima gravidanza.

In base ai risultati emersi dai questionari compilati dalle partecipanti, gli esperti hanno potuto però constatare che il rischio di endometriosi si sarebbe ridotto dell'8% per le donne che allattavano al seno per almeno 3 mesi dopo la gravidanza. Gli esperti hanno anche scoperto che le donne che hanno allattato al seno per un totale di 36 mesi o più durante la loro vita riproduttiva avrebbero corso un rischio di endometriosi inferiore del 40% rispetto a quelle che non avevano mai allattato.

Data la natura cronica dell'endometriosi e il fatto che pochissimi fattori di rischio modificabili sono attualmente conosciuti,

spiegano gli esperti

l'allattamento al seno può rappresentare un importante comportamento modificabile per ridurre il rischio di endometriosi nelle donne dopo la gravidanza.

via | MedicalNewsToday

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO