Salmonella nei bambini: come si cura?

La salmonella è un batterio trasmesso attraverso gli alimenti che può provocare la più comune tra le infezioni alimentari: la salmonellosi.

Salmonella nei bambini come si cura

La salmonella è il batterio più comune per la diffusione delle infezioni alimentari. I bambini, in particolare, sono i soggetti più esposti a causa del loro sistema immunitario non ancora completamente sviluppato. La salmonella prende il nome dal medico che l'ha scoperta, il dottor Daniel Elmer Salmon.

La salmonellosi è un'infezione alimentare provocata dal batterio salmonella e in particolare da due tipi che conosciamo con i nomi di Salmonella enteritidis e Salmonella typhimurium. La trasmissione della salmonellosi avviene tramite il consumo di alimenti infetti, ma anche entrando in contatto con superfici e strumenti infetti.

Ecco perché i bambini, che si lavano le mani meno degli adulti e che le portano spesso alla bocca, sono più soggetti all'infezione del batterio della salmonella. I sintomi della salmonella nei bambini sono simili a quelli degli adulti e comprendono vomito, dolore, nausea e diarrea, febbre e meningite.

La meningite è la più grande preoccupazione per i bambini, per gli anziani e per le persone con un sistema immunitario debole. Ma come si cura la salmonellosi? La cura della salmonella nei bambini comprende, come negli adulti, l'assunzione di antibiotici, i farmaci che prendono di mira i batteri responsabili dell'infezione.

In caso di salmonella la cura prevede anche la reidratazione, il reintegro di sali minerali e vitamine e l'assunzione di fermenti lattici per rimettere in salute la flora batterica intestinale. In alcuni casi la salmonella nei bambini può risolversi spontaneamente in un paio di giorni, ma è sempre meglio far vedere il bimbo da un medico per scongiurare complicazioni.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO