Avere uno scopo nella vita migliora anche il sonno

Avere uno scopo nella vita aiuta a dormire meglio. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Scopo nella vita

Avere uno scopo nella vita aiuta a dormire meglio e riduce i sintomi della sindrome delle gambe senza riposo. A suggerirlo è un nuovo studio della Northwestern Medicine e Rush University Medical Center, i cui autori spiegano che aiutare una persona a coltivare uno scopo nella vita potrebbe rappresentare un'efficace strategia per migliorare la qualità del sonno senza dover fare ricorso ai farmaci, in particolare in una fascia della popolazione come quella degli anziani, spesso alle prese con i problemi di insonnia.

Per esaminare meglio la questione, gli esperti hanno arruolato un campione di 823 partecipanti con un'età media di 79 anni, ed hanno chiesto loro di rispondere a un questionario di 10 domande relative al loro scopo di vita, e a un secondo questionario di 32 domande relativo alla qualità del loro sonno.

Esaminando le risposte dei partecipanti, sarebbe emerso che le persone che avevano la sensazione di avere una vita significativa avevano il 63% in meno di probabilità di soffrire di apnea del sonno e il 52% in meno di probabilità di soffrire della sindrome delle gambe senza riposo. In linea generale, avere uno scopo nella vita sarebbe stato collegato a una migliore qualità del sonno.

Cercare uno scopo nella vita è qualcosa che potrebbe essere fatto anche grazie all’aiuto della mindfulness. Il prossimo passo nella ricerca dovrebbe essere quindi quello di studiare l'uso di terapie basate sulla mindfulness per permettere alle persone di trovare il proprio obiettivo nella vita, migliorando così la loro qualità del sonno.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail