Seguire un amico in auto ci fa guidare in modo meno sicuro

Seguire un amico in auto ci fa guidare in modo meno sicuro? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Guidare

Seguire un amico in auto ci fa guidare in modo meno sicuro. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri della Arizona State University, dal quale emerge che i conducenti che seguono un'altra auto per arrivare a una determinata destinazione sono più propensi a guidare in maniera pericolosa. Del resto, saprete bene che quando dobbiamo seguire una persona che guida davanti a noi, per paura di perderci tendiamo ad essere più stressati, e questo potrebbe portarci a fare delle manovre poco sicure o a guidare più velocemente rispetto al normale.

Per esaminare la questione gli autori dello studio, pubblicato sulla rivista Frontiers in Psychology, hanno arruolato un campione di studenti con la patente, chiedendo loro di partecipare a una simulazione di guida.

Inizialmente ai partecipanti è stato chiesto di guidare dove e come volevano in una città simulata, per avere un'idea del loro comportamento alla guida. Quindi, è stato chiesto loro di guidare seguendo un sistema di navigazione, e successivamente seguendo un amico che guidava con un'altra macchina.

Esaminando il comportamento dei volontari, gli esperti avrebbero osservato dei cambiamenti che avrebbero aumentato le probabilità di essere coinvolti in un incidente. I conducenti che seguivano un amico guidavano infatti più velocemente e in maniera meno sicura, facevano dei rapidi cambiamenti di manovra e correvano maggiori rischi di fare un incidente, rischi che erano invece minori quando si seguivano le indicazioni del navigatore.

Se ci si trova di fronte a questa situazione

spiegano quindi gli autori dello studio

fatevi dare l'indirizzo dal guidatore principale, e utilizzate una mappa o un dispositivo di navigazione in modo da sapere come arrivare da soli.

via | MedicalXpress

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail