Crampi allo stomaco notturni, quali sono i rimedi

Scritto da: -

I crampi allo stomaco sono dei fastidiosi dolori dovuti a delle contrazioni involontarie dei muscoli dello stomaco. Oggi ci occuperemo delle cause e dei rimedi dei crampi allo stomaco notturni. I motivi di questo disturbo sono molteplici e vanno dall’alimentazione scorretta a disturbi e malattie scatenanti più gravi.

Il primo passo da fare per risalire alle cause è annotare quando cominciano i crampi, il dato sarà utile al medico per una diagnosi più rapida ed efficace. Se infatti si cominciano ad avvertire dei fastidi mezz’ora dopo aver mangiato, la causa può non essere legata al cibo in sé, bensì ad un’ulcera gastrica. Il medico vi prescriverà la terapia adeguata. Se invece i crampi compaiono alcune ore dopo aver cenato i motivi possono essere legati al tipo ed alla quantità di cibo ingerita.

Nella migliore delle ipotesi può darsi che si sia semplicemente mangiato troppo, in tal caso basta ridurre la quantità di cibo consumata a cena per risolvere il problema. Se però i crampi notturni si verificano tutte le notti, è il caso di parlarne con il medico per indagare sulle cause più profonde del disturbo.

Altre cause legate al cibo sono il consumo eccessivo di sale, cibi troppo difficili da digerire perché molto elaborati, come salumi o formaggi, consumo eccessivo di verdura cotta, di pane ed abuso di bevande alcoliche. In tutti questi casi è bene ridurre questa tipologia di cibo a cena e favorire il benessere dello stomaco consumando una camomilla o una tisana prima di andare a letto. Può aiutare anche fare dell’attività fisica moderata durante il giorno.

Può incidere sui crampi allo stomaco anche “come” si mangia. Se si mangia troppo velocemente si finisce con non masticare bene il cibo. Così il boccone viene ingoiato in pezzi troppo grandi che impiegano molto tempo per essere digeriti. Lo sforzo eccessivo dello stomaco può generare dei crampi. Un rimedio naturale in questo caso è prendersi più tempo per masticare il cibo e mangiare con calma.

Dietro i crampi possono nascondersi anche altre patologie come un’ulcera duodenale, una gastrite, spasmo del piloro, o una calcolosi della colecisti. Importante, dunque, riferire la durata, l’intensità e la frequenza dei crampi notturni allo stomaco al proprio medico curante, per facilitare una diagnosi ed intraprendere al più presto le cure più appropriate per curare la malattia scatenante e risolvere il disturbo.

Via | Pierluigirossi.it; Kidshealth; Healthhype
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
3.80 su 5.00 basato su 10 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Benessereblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.