Psicologia: come gestire gli attacchi di rabbia senza perdere la ragione

Ecco come controllare gli attacchi di rabbia e trovare la propria serenità.

Psicologia rabbia

Psicologia - Mantenere la rabbia sotto controllo può essere molto difficile per alcune persone, e proprio la rabbia, a lungo andare, rischia di rovinare i nostri rapporti interpersonali, i rapporti con il partner, quelli con amici e familiari, o anche i rapporti lavorativi. Insomma, essere spesso arrabbiati può davvero rovinare la nostra vita in tantissimi modi diversi. Ma come fare a dominare questa spiacevole sensazione, e vivere finalmente in maniera calma e serena? Ecco alcuni consigli che potrebbero davvero cambiare in meglio la vostra vita:

  • Pensate prima di parlare: nella foga del momento, potreste dire cose davvero spiacevoli alla persona che avete di fronte, cose che magari non direste mai in condizioni normali. Prima di parlare, sarà quindi importante pensare bene a ciò che state per dire, e invitare il vostro interlocutore a fare lo stesso.
  • Una volta trovata la calma, esprimete le ragioni che vi hanno fatto perdere la pazienza, e fatelo in modo chiaro e diretto, senza aggredire e senza cercare di controllare chi vi sta di fronte.
  • Fate sport: vi sembrerà strano, ma anche fare sport può rappresentare un ottimo metodo per tenere a bada la rabbia e scaricare lo stress accumulato durante la giornata.
  • Prendersi un timeout: voi e il vostro partner state litigando furiosamente, e state dicendo cose che non vi aiuteranno affatto a migliorare la situazione? Prendetevi un attimo di pausa, cambiate stanza, provate a calmarvi, e dopo aver trovato la calma riprendete il discorso in maniera più civile e sana.
  • Identificate le possibili soluzioni: invece di concentrare l’attenzione solo ed esclusivamente su quello che non va, cercate delle soluzioni semplici ai vostri problemi. C’è sempre una soluzione, basta solo cercarla e collaborare per trovare un compromesso che vada bene per tutti.
  • Scegliere le parole giuste: evitate di criticare o di far sentire in colpa la persona che vi sta di fronte, poiché questo non farebbe che aumentare la tensione. Utilizzate frasi come “Mi sento triste o infelice perché...”, piuttosto che frasi come “Non fai mai niente per rendermi felice ...”.
  • Usate l’umorismo: l’umorismo è davvero l’alleato migliore per smorzare i toni in un litigio e per mettere a tacere la rabbia. Evitate però di fare del sarcasmo, che potrebbe ferire e creare ancor più tensione.
  • Praticare delle tecniche di rilassamento anche semplici, come ripetere una frase che vi dia calma e serenità (come ad esempio “Tutto si sistemerà”, o “Respira profondamente”), oppure immaginate un luogo rilassante e lontano dai problemi, e in poco tempo vedrete che la rabbia sarà diminuita.
  • Sapere quando chiedere aiuto: certe volte riuscire a controllare la rabbia è una sfida per tutti noi, quindi se doveste notare che il vostro problema sembra essere fuori controllo, non esitate a chiedere l’aiuto di un esperto, che potrebbe aiutarvi a risolvere il problema e ritrovare la serenità.

via | MayoClinic

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 23 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO