Mangiare di notte aumenta il rischio di diabete e malattie cardiache

Mangiare di notte fa male alla linea, ma anche al cuore. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Mangiare tardi

Mangiare di notte fa male non solo alla linea, ma aumenta anche il rischio di soffrire di diabete e malattie cardiache. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri della University of Pennsylvania, i quali hanno scoperto che mangiare tardi aumenta i livelli di glucosio e di insulina, ma anche quelli del colesterolo e dei trigliceridi, aumentando così il rischio di soffrire di malattie cardiache. Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno chiesto a 9 adulti sani di mangiare normalmente durante il giorno per 8 settimane, consumando 3 pasti e 2 spuntini al giorno, tra le 8 del mattino e le 19 di sera.

Il gruppo ha poi dovuto cambiare la propria routine, consumando tre pasti e due spuntini da mezzogiorno alle 23.00, sempre per un periodo di 8 settimane. Esaminando i dati, gli esperti avrebbero scoperto che quando i partecipanti hanno mangiato la sera tardi, hanno preso più chili rispetto a quando hanno mangiato durante il giorno.

Inoltre, come abbiamo accennato, mangiare tardi sarebbe stato collegato anche a un aumento dell'insulina e del glucosio a digiuno, oltre che dei livelli di colesterolo e dei trigliceridi.

via | DailyMail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail