Francesco, morto di otite ad Ancona, dona gli organi a tre bambini

Acconsentita la donazione degli organi di Francesco, morto ad Ancona per otite: salverà altri tre bambini.

ospedale pediatrico

Francesco, il bambino di 7 anni morto al Salesi di Ancona, a causa di un'otite bilaterale curata con farmaci omeopatici, ha salvato la vita di tre bambini. I genitori del piccolo, infatti, hanno disposto la donazione degli organi: reni e fegato sono già stati trapiantati, mentre non sono stati trovati soggetti compatibili con il suo cuore e i suoi polmoni.

Francesca De Pace, coordinatrice del Centro Regionale Trapianti, all'Ansa dice:

Siamo riusciti a rispettare la volontà dei genitori. Oggi è la Giornata delle Donazioni e spero che Francesco ne diventi il simbolo. Ma, al di là dell'aspetto tecnico di trapianti e donazioni di organi, quello che mi scalda il cuore è che siamo riusciti a dare un aiuto alla famiglia.

I genitori di Francesco risultano nel registro degli indagati per omicidio colposo, insieme al medico omeopata, il dottor Massimiliano Mecozzi.

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail